Fermo restando che si parla pur sempre di sondaggi elettorali e politici, ad oggi 3 novembre 2015, e per la prima volta in assoluto da quanto si stimano i dati relativi all'esito di eventuali ballottaggi, il #M5S prevarebbe sul PD. La sorpresa viene rilevata dalle prime intenzioni di voto Emg del mese di novembre 2015, come sempre presentate dal Tg La7 serale di Enrico Mentana. Anche il listone di centrodestra recupera sul Partito Democratico, se arrivasse al ballottaggio nel secondo turno, ma resta comunque indietro.

Gli ultimi sondaggi elettorali politici Emg La7 ci mostrano, come di consueto, anche le intenzioni di voto ai partiti, dove le variazioni dei consensi non sono molto alte, ma significative nel trend, per quanto concerne le prime due forze politiche italiane, dove il Movimento 5 Stelle recupera mezzo punto percentuale.

Pubblicità
Pubblicità

Concluderemo la rassegna dati con la fiducia degli italiani nei maggiori leader politici. Non resta che entrare nel dettaglio.

Sondaggi politici ed elettorali Emg Tg La7 al 3 novembre 2015 

Il PD questa settimana, registra un calo dello 0,3%, scendendo al 32,2%. Di contro, il M5S cresce dello 0,2%, salendo al 27,3%. Un piccolo recupero lo effettua anche Forza Italia al 11,7% sulla Lega Nord al 14,1%. Il primo è in rialzo dello 0,1%, al contrario cala dello 0,2% il partito di Salvini. Conferma di essere in salute Fratelli d'Italia-An che con un ottimo 5,0%, cresce dello 0,1%. Uguale rialzo di consenso per SEL però resta molto più basso al 3,3%. Balzo in avanti importante dello 0,3% per Area Popolare, che torna sopra la soglia di sbarramento del 3,1%. Rimane alto l'astensionismo con il 42,2%, con una diminuzione irrilevante di appena un decimale.

Pubblicità

Facciamo un passo indietro ritornando alla questioni ballottaggi. Secondo i sondaggi elettorali La7, un ballottaggio tra PD e M5S, finirebbe con la vittoria dei secondi che con un aumento di consensi dell'1,1%, si porta al 50,6%, contro il 49,4% del partito di Renzi, che ovviamente lo perde l'1,1%. Quest'ultimo vincerebbe ancora contro un eventuale listone di centrodestra, 52,9% vs 47,1% ma c'è da dire che questa settimana, il PD perde lo 0,6%, diminuendo il vantaggio quindi, dell'1,2%. 

Infine, parliamo della speciale classifica che indica l'indice di gradimento che riscuotono dagli italiani, i maggiori leader politici. Mattarella cresce di 1 punto e sale al 47%, stabili Renzi al 31% e ancora a pari merito, sono Salvini e Di Maio al 24%. Sale la destra con Berlusconi (18%), Meloni (18%) e Alfano (12%), che registrano un incremento di 1 punto. Fermo al 9% Vendola. #Elezioni politiche #Sondaggi politici