Il miglior risultato elettorale di sempre ma nessuna Regione conquistata. Il verdetto delle urne francesi promuove Marine Le Pen ed il suo Front National ma è una vittoria di Pirro. Con oltre 6 milioni e 600 mila voti l'estrema destra ha infatti infranto il suo precedente primato ottenuto alle Presidenziali del 2012 ma il fronte comune tra i Socialisti di Hollande ed i Repubblicani di Sarkozy alla fine ha vinto la battaglia del voto.

Sette regioni ai Républicains

Nel complesso sono sette le regioni conquistate al ballottaggio dai Républicains e cinque dal Partito Socialista del presidente Francois Hollande. Nella regione del Nord Pas de Calais-Picardie il neo presidente repubblicano Xavier Bertrand ha staccato Marine Le Pen di oltre 15 punti percentuale.

Pubblicità
Pubblicità

"Una vittoria della gente", ha commentato Bernard mentre sul fronte avverso le dichiarazioni sono frutto di delusione e rabbia. "La divisione non è più tra destra e sinistra - ha detto Marine Le Pen - ma tra "mondialisti" e "patrioti". Rovinerò la vita al governo". Non è andata meglio a Marion Le Pen, nipote di Marine, che nella regione Provence-Alpes-Cote d'Azur ha dovuto cedere il passo al repubblicano Christian Estrosi che ha ottenuto il 53,5 per cento. Il Front National è andato sotto di dieci punti in Alsazia-Champagne-Ardenne-Lorena, anche qui appannaggio del candidato repubblicano, Philippe Richert. In Corsica ha invece vinto il nazionalista Gilles Simeoni

Le reazioni della politica italiana

In Italia ovviamente il commento al voto francese non è unanime. Soddisfazione dal Partito Democratico e da Sel.

Pubblicità

Per il vicesgretario del Pd, Lorenzo Guerini, è il segnale di come "i francesi abbiano detto "no" alle scorciatoie populiste" mentre per il capogruppo di Sel, Arturo Scotto, diventa necessario "comprendere le cause che hanno generato l'ascesa dell'estrema destra. Solo così è possibile batterla davvero". Duro il commento del leader della Lega Nord, Matteo Salvini, che non ha mai nascosto le sue simpatie per Marine Le Pen. "Hanno fatto un'ammucchiata per battere Marine ma non fermeranno la riscossa". Sulla stessa lunghezza d'onda la dichiarazione di Giorgia Meloni, per la presidente di Fratelli d'Italia "gli inciuci hanno prevalso sugli interessi del popolo". Da Arcore invece Silvio Berlusconi ha commentato semplicemente "uniti si vince". Suona decisamente come un invito al centrodestra italiano a ritrovare l'unità in vista dei prossimi appuntamenti elettorali.  #Esteri