Cetty Vinci, commercialista e consigliere comunale di opposizione e Sergio Paparo, revisore dei conti e candidato dell'opposizione in occasione dello scorso rinnovo del collegio del Comune di Siracusa, terranno domattina con inizio alle ore 10 una importante conferenza stampa nei locali del Grand Hotel di Ortigia a Siracusa dopo il parere negativo subito dalla proposta di bilancio di previsione 2015 dell'Amministrazione a guida #Pd da parte dei tre componenti dell'attuale collegio dei revisori del comune, Giuseppe Canto, Eliana Cirillo e Giovanni Di Mauro. I rilievi mossi dai tre tecnici sono numerosi e anticipano il rischio di un dissesto finanziario del Comune di Siracusa.

Pubblicità
Pubblicità

Abbiamo chiesto a Vinci e Paparo di anticiparci alcune considerazioni.

Errate previsioni di entrata

"Il collegio dei revisori dei conti del Comune di Siracusa - dichiara Cetty Vinci - evidenzia un eccessivo ricorso da parte dell'Amministrazione Garozzo all'anticipazione di tesoreria perché in realtà ha difficoltà a riscuotere le entrate tributarie, per cui l'equilibrio finanziario del bilancio non corrisponde in realtà ad un equilibrio di cassa. A ciò va aggiunto che lo stesso Consiglio comunale, nel mese di novembre, ha accertato un disavanzo di oltre 20 milioni di euro, che la maggioranza che sostiene il Sindaco ha deciso di spalmare per trent'anni sul bilancio a colpi di 684 mila euro all'anno, indebitando l'intera prossima generazione di siracusani. La questione della debolezza delle entrate effettivamente riscosse rispetto a quelle che l'Amministrazione Garozzo inserisce nelle proprie previsioni è uno dei grandi mali dell'attività di bilancio di questa Giunta, che sovraccarica la popolazione di tasse ben al di sopra della propria reale capacità contributiva, com'è chiaramente evidenziato dal caso della Tari.

Pubblicità

A questa difficoltà va associata la gestione allegra delle spese".

Indebitamento eccessivo

"La preoccupazione più grande - conclude Sergio Paparo - è per i debiti fuori bilancio di cui è in corso il riconoscimento e che molti settori, tra cui lo stesso Gabinetto del Sindaco, si sono rifiutati di trasmettere al collegio dei revisori dei conti, impedendo a quest'ultimo di fatto di avere chiara la situazione potenzialmente debitoria del Comune. La sentenza Open Land prevista per il 2016 e l'assenza di alcuna consulenza di parte per conto dell'Amministrazione lasciano chiaramente presagire al collegio dei revisori dei conti il dissesto finanziario dell'ente". #Crisi economica #Pubblica Amministrazione