Il mese di dicembre si avvia verso la conclusione, ma nonostante le imminenti festività di Natale, non accennano a fermarsi le pubblicazioni dei #Sondaggi politici. In queste ultime settimane abbiamo avuto modo di vedere diverse rilevazioni, che mostrano le intenzioni di voto dei cittadini ai partiti. I dati svelati da IPSOS e SWG evidenziano una netta crescita del Movimento 5 Stelle, sia da una settimana all’altra che da un mese all’altro. Perde terreno, invece, il Partito Democratico, che si vede ridurre così il gap. Vediamo le percentuali esatte per ciascuno dei partiti a pochi giorni dalle feste.

IPSOS: Beppe Grillo avvicina il PD di Matteo Renzi

L’istituto IPSOS mostra una ripresa importante del M5S, che rispetto al mese di novembre guadagna sul #Pd.

Pubblicità
Pubblicità

Il movimento di Beppe Grillo è attestato al 29,1% (+0,5%), mentre il partito di Matteo Renzi si trova al 31,2% (-1,2%). Uno shock per il Premier, che si vede ridotto di molto il margine di vantaggio che aveva fino a qualche tempo fa. E gli altri cosa fanno? Non stanno certo a guardare, come ad esempio Lega Nord, che passa dal 13,7% al 14,3% da una rilevazione all’altra. In crescita anche Ncd-Udc, che guadagna lo 0,6% e si porta al 3,9%. Rimane stabile Fratelli d’Italia (4,3%), mentre subisce una flessione Forza Italia (-0,8%), che fa sprofondare Silvio Berlusconi al 10,8%. Il dato su Sinistra Italiana è del 3,4% (-0,5%), mentre gli altri del Csx sono allo 0,7% (+0,2%) e gli altri in generale al 2,3% (+0,6%). Il divario tra centrosinistra e centrodestra è di quasi sei punti percentuali, con il primo al 35,3% ed il secondo al 29,4%.

Pubblicità

SWG: si risolleva Forza Italia, Lega Nord invece no

L’istituto SWG mostra pressoché un andamento simile per i due principali sfidanti. Il Movimento 5 Stelle viene quotato al 25,1%, con un guadagno dll’1,1% rispetto alla settimana precedente, mentre il Partito Democratico scende dal 33,5% al 32,9%. Sono invertiti i partiti di Matteo Salvini e Silvio Berlusconi, con il leader del Carroccio che perde lo 0,4% ed ora si trova al 15%, mentre il Cavaliere fa registrare un +1% ed attualmente si attesta al 13%. Lieve flessione per Nuovo Centrodestra (-0,2%), che scende al 3,2%, mentre FdI-AN passa dal 4,1% al 3,7%. Segno in negativo anche per Sinistra Italiana (-0,4%), che porta il partito di Nichi Vendola al 4%. Troviamo poi Rifondazione Comunista all’1% (+0,2%) e Verdi allo 0,5% (+0,1%), mentre gli altri partiti sono allo 0,5% quelli di Governo e all’1,1% quelli dell’opposizione. Guardando il dato complessivo tra Csx e Cdx, abbiamo l’uno al 37,4% e l’altro al 31,7%, con poco più di cinque punti percentuali a dividerli. #M5S