I nuovi sondaggi elettorali politici aggiornati ad oggi 3 dicembre segnalano il Movimento 5 Stelle in calo. Così come nella precedente rilevazione, i dati sono dell'istituto Ixè. Nella giornata di ieri abbiamo invece visto le percentuali del sondaggio Emg, con la coalizione del Centrodestra protagonista di un recupero importante nei confronti dei rivali del Centrosinistra. La tendenza al rialzo del Cdx è confermata anche dagli ultimi dati di Ixè. 

Le difficoltà del Movimento 5 Stelle

Nel corso dell'ultima settimana abbiamo visto alcuni #Sondaggi politici dare il M5S in flessione. Si è parlato anche di crollo verticale quando abbiamo analizzato la percentuale dell'istituto SWG, che ha retrocesso i pentastellati dell'1,3 percento.

Pubblicità
Pubblicità

Quello di SWG non è stato l'unico sondaggio a dare in difficoltà il Movimento 5 Stelle. Per esempio l'istituto Datamedia, in collaborazione con Ballarò, ha certificato, rispetto alla precedente settimana, un calo di mezzo punto percentuale. 

Sugli stessi livelli è il calo fatto registrare per la seconda settimana consecutiva da Ixè. Rispetto a 7 giorni fa, il Movimento 5 Stelle perde lo 0,6 percento, retrocedendo al 26,6 percento. Ricordiamo che lo stesso istituto Ixè aveva certificato la massima percentuale per i grillini in data 13 novembre, quando il dato premiava il Movimento di Beppe Grillo con un più che confortante 28,1 percento. Sembra una casualità, ma la flessione dei 5 Stelle, per Ixè, è arrivata immediatamente dopo gli attentati di Parigi. 

Partito democratico stabile

Proprio due giorni fa vi abbiamo parlato della crisi del Partito democratico.

Pubblicità

A differenza di quanto scritto in precedenza, oggi parliamo di Pd stabile. Ixè pone infatti i democratici al 34 percento, in rialzo dello 0,1%. Vale la pena sottolineare come dal 16 ottobre il valore del partito della maggioranza sia rimasto pressoché invariato. Il punto più alto è stato raggiunto il 23 ottobre, quando il partito era dato al 34,4 percento. 

Sono dati in controtendenza rispetto a quelli registrati dagli altri sondaggi elettorali, che danno il Pd tra il 32 e 30 percento. Ad esempio ieri abbiamo visto che il sondaggio Emg dava il Movimento 5 Stelle a 2,4 punti di distanza dal Partito democratico, il cui valore era del 30,3 percento. Intanto Renzi è chiamato a risolvere la questione Milano. Dopo l'incontro con l'attuale sindaco Pisapia resta il nodo su chi sarà il candidato del Partito democratico per il capoluogo della Lombardia. Pisapia vorrebbe l'attuale vicesindaco Francesca Balzani, il premier punta su Sala. 

La Lega torna competitiva, avanti anche Forza Italia e Fratelli d'Italia

In una settimana la coalizione di Centrodestra guadagna complessivamente l'1,1 percento.

Pubblicità

Il contributo maggiore lo dà la Lega Nord, che guadagna lo 0,6 percento, salendo al 14,7 percento. Bene anche Forza Italia, che nello spazio di sette giorni passa dal 9,9 al 10,3 percento. Segnali positivi anche da Fratelli d'Italia, in rialzo dello 0,2 percento (3,3 il dato aggiornato). 

Intanto oggi Matteo Salvini sarà a Bolzano, dove prenderà parte ad una serie di eventi. Alle ore 20.30 sarà in collegamento in televisione con la trasmissione 'Dalla vostra parte' in onda su Rete 4, mentre l'incontro con la stampa è previsto per le ore 16.30. Su Facebook la pagina ufficiale di Silvio Berlusconi ha intanto postato un eloquente immagine con il seguente virgolettato: "Un ballottaggio Pd-M5S? Un incubo. Voterei scheda bianca. Non permetteremo che ciò succeda". Per conoscere i prossimi sondaggi cliccate il tasto 'Segui' in alto a destra.