Sta per terminare la terza settimana di dicembre e ci apprestiamo a mostrarvi gli ultimi sondaggi elettorali di Piepoli e Ixè. I dati sulle intenzioni di voto dei cittadini sono differenti fra i due istituti, che si accomunano soltanto dall’ampio divario fra la coalizione del centrosinistra e quella del centrodestra. Per quanto riguarda i singoli partiti, invece, le cose vanno diversamente, con valori contrastanti per Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e Lega Nord. Di seguito scopriremo le percentuali precise, mostrandovi le variazioni rispetto alla rilevazione scorsa.

Piepoli: M5S in crescita, perde Sinistra Italiana

L’istituto Piepoli mostra sostanzialmente due differenze rispetto a sette giorni fa.

Pubblicità
Pubblicità

Una riguarda il movimento di Beppe Grillo, che guadagna lo 0,5% e si porta al 28,5%, l’altra interessa invece Sinistra Italiana, che scende al 4,5% facendo registrare un calo dello 0,5%. Tutti gli altri rimangono stabili, ma ricapitoliamo la situazione. Il #Pd viene attestato al 32%, con il gap dai grillini che si è ridotto ancora, mentre il partito di Matteo Salvini si trova al 14,5%. Nonostante questa volta non abbia perso terreno, rimane critica la situazione di Forza Italia, quotato al 9,5%, mentre Fratelli d’Italia è al 3,5%; c’è infine Ncd-Udc al 2%. Per quanto concerne i piccoli partiti, abbiamo quelli di Csx e Cdx all’1% ciascuno e gli altri al 3,5%. Il dato totale dei principali schieramenti vede il centrosinistra al 37,5%, mentre il centrodestra è staccato di nove punti percentuali (28,5%).

Pubblicità

Ixè: ripresa del PD, flessione di Lega Nord

L’istituto Ixè evidenzia una ripresa importante del partito di Matteo Renzi, che guadagna lo 0,6% e si issa al 33,7%. Rimette così le distanze dal #M5S, che questa settimana ha perso lo 0,4%, attestandosi al 26,1%. In calo abbiamo anche Lega Nord (-0,1%), che si trova al 13,9%, e il partito di Silvio Berlusconi (-0,5%), che scende al 10,9%. L’area popolare formata da Nuovo Centrodestra e Unione di Centro sale al 3,1%, facendo registrare una variazione positiva dello 0,1%, ma va ancora meglio a FdI-AN (+0,3%), che si porta al 4,5%. Non male pure Sinistra Italiana (+0,1%), che si attesta al 4,4%. Gli altri di Csx sono all’1,1% e quelli di Cdx allo 0,5%, mentre gli altri né di uno e né dell’altro sono all’1,8%. Il dato complessivo tra i due schieramenti vede il centrosinistra al 39,2% e il centrodestra al 29,8%; anche qui sono più o meno nove punti percentuali di differenza. #Sondaggi politici