Non è stato ancora aggiornato sul sito del Senato il calendario dei lavori della commissione Giustizia presieduta da Francesco Nitto Palma dove sono incardinati i quattro ddl per #indulto e #amnistia presentati dai senatori Compagna, Manconi, Barani e Bueni e che dovrebbero confluire in un testo unificato anche se ancora non si registra nessuna significativa novità nonostante i solenni appelli di Papa Francesco in occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia.

Ddl per l'amnistia e l'indulto, atteso nuovo programma lavori del Senato

La convocazione ufficiale dei lavori dovrebbe essere pubblicata tra oggi e domani e dovrebbero essere reinseriti all'ordine del giorno i quattro disegni di legge per amnistia e indulto.

Pubblicità
Pubblicità

Intanto, a proposito di carceri, è cominciato l'impegno a favore dei detenuti da uomo libero di Totò Cuffaro, l'ex presidente della Regione siciliana scarcerato nelle scorse settimane dopo aver scontato una pena di quasi cinque anni a Rebibbia per rivelazione di segreto d'ufficio e favoreggiamento alla mafia. L'ex senatore dell'Udc ha ribadito la sua volontà di impegnarsi in favore dei diritti dei detenuti nel corso degli incontri per la presentazione del libro “Cuffaro tutta un’altra storia. La verità sul processo al presidente dei siciliani” - scritto dal giornalista Simone Nastasi, edito da Bonfirraro Editore - che si sono svolti la scorsa settimana a Catania, #Palermo, Raffadali (Agrigento) e Nissoria (Enna). "In carcere tutto si amplifica, in positivo e in negativo. Le piccole cose brutte diventano le peggiori, le piccole cose belle diventano le migliori.

Pubblicità

Là dentro - ha detto ieri  Cuffaro a Raffadali - ho amplificato quello che sapevo fare, il mio rapporto umano. Credo che dalle carceri abbia ricevuto un grande messaggio di solidarietà dalle persone che ti danno il loro affetto spontaneamente, non chiedono e non pretendono te lo danno e basta senza secondi fini. Una lezione di vita straordinaria, un'esperienza che voglio portare fuori per far conoscere che le carceri non sono vuoti a perdere, non sono dei contenitori dove si mettono dentro dei corpi che non hanno significato, che non hanno sentimenti".

Carceri, l'impegno dell'ex senatore Udc Totò Cuffaro in favore dei detenuti

Come si ricorderà, Cuffaro - che ha preso la tessera del Partito Radicale di Marco Pannella - ha già espresso parole di condivisione delle parole di Papa Francesco che in due occasioni ha chiesto esplicitamente l'approvazione di amnistia e indulto contro il sovraffollamento carcerario anche se c'è da dire che la situazione negli istituti penitenziari continua a migliorare almeno in termini di riduzione della popolazione carceraria.

Pubblicità

Cuffaro, già autore di diversi libri, destinerà parte degli incassi delle vendite dei suoi volumi per la realizzazione di un campo di calcio nel carcere Romano di Rebibbia. "Là dentro - ha detto Cuffaro - ci sono delle persone detenute che hanno voglia di vivere, di riabbracciare le propria famiglie, di guardare al futuro, di sapere che c'è una società che non li ha esclusi, che non li ha dimenticati, che non li ha emarginati. Ma una società che pur rendendosi conto dei loro errori li sta aspettando per ridargli una possibilità di vivere. Io ho preso quest'impegno, nel far conoscere questa realtà, perché credo che una società che sa in qualche modo valorizzare gli errori degli altri per dare a questa gente la possibilità di vivere è una società - ha detto l'ex senatore Udc - che cresce, e mi auguro che la società questa voglia farlo".