Da diversi mesi a questa parte è diventata sempre più costante la presenza di Maurizio Villaggio a Scicli (Ragusa). Villaggio, esponente di Forza Italia facente parte del gruppo parlamentare alll’Ars, da qualche tempo, quasi ininterrottamente, si occupa dei problemi della città di Scicli. Fonti attendibili parlano di un Maurizio Villaggio sempre più inserito nel contesto politico locale, nonostante sia modicano, infatti, il componente di Forza Italia non ha mai negato l’interesse per Scicli. Pochi lo ricorderanno, Villaggio si candidò a Scicli nella lista dell’Udc a supporto del candidato sindaco Enzo Manenti, la sua candidatura arrivò in extremis, molto probabilmente per colmare un vuoto che si era creato all’ultimo istante, ma il risultato, considerato che comunque si trattava di un cittadino modicano, non fu male, infatti, l’allora seguace dell’On Peppe Drago prese oltre 120 voti attestandosi in una buona posizione.

Pubblicità
Pubblicità

È da un po’ di tempo che adesso Villaggio si occupa dei problemi di Scicli con veemenza e convinzione, intervenendo con toni a volte aspri e duri su temi delicati quali quello relativo al commissariamento della città (schierandosi in maniera convinta contro lo scioglimento del Comune), su Truncafila e altri temi ancora. Da fonti molto vicine a Forza Italia, apprendiamo che pare nell’aria ci sia la volontà del partito, di fresco commissariamento, di proporre una sua figura in vista delle prossime amministrative e pare proprio che Maurizio Villaggio non disdegni tale ipotesi. Sembra che le valutazioni di Villaggio si fondino sul fatto che in questa fase il centro-destra locale non pare in condizioni tali da proporre un candidato Sindaco “forte” perché ancora troppo scottato dall’esperienza della giunta Venticinque conclusa anzitempo.

Pubblicità

Sara vero o falso? Solo il tempo potrà dare la risposta, ma il fatto è che nessuno può smentire la presenza del politico a Scicli che ultimamente incontra rappresentanti di categoria ed altri esponenti politici.

Per il resto tutto tace

A parte la “prematura” candidatura di Vanasia, a Scicli in questo momento, politicamente parlando, si dormono sonni tranquilli. Ci sono stati in questi giorni movimenti che fanno pensare che qualcosa sia nell’aria, vedi, ad esempio, il confronto tra diverse sigle di partito e di associazioni per discutere del piano di riequilibrio, la nascita di “Cambiare Scicli” ecc, ma ancora è troppo lungo il tempo che separa la città dalle prossime elezioni comunali che seguiranno alla fine del commissariamento e, sicuramente, ne vedremo e sentiremo delle belle. #Elezioni politiche #Cronaca Ragusa