La politica senese è in fermento dopo lo strano caso capitato ad un quadro direttivo del #Monte dei Paschi di Siena. Sanzionato con un’azione disciplinare per aver rilasciato un’intervista ad un quotidiano locale. E’ accaduto a Maurizio Montigiani, esponente politico senese e membro elettivo del Consiglio Nazionale della #Lega Nord Toscana reo di aver accordato a metà Gennaio un’intervista al quotidiano locale on line “i-siena” nella quale manifestava il suo piccato giudizio sulla gestione della Banca per la quale è anche dipendente.

Il diritto di critica

L’accaduto apre a dubbi e perplessità sull’esercizio del diritto di critica che i lavoratori possono avere ed esprimere all’interno od all’esterno dell’azienda per la quale operano.

Pubblicità
Pubblicità

L’articolo 21 della nostra Carta Costituzionale sancisce a tutti il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero, affermazioni riprese anche dall’Articolo 1 della Legge 300/70 (nota come Statuto dei Lavoratori) che garantisce ai lavoratori la possibilità di manifestare con libertà le proprie idee. La Giurisprudenza però sull’argomento è piuttosto prudente. Pur riconoscendo al lavoratore il diritto di critica nell’ambito del rapporto di lavoro, riconosce che ne esistono anche dei limiti. Spetta al Giudice vagliare caso per caso se il “diritto di critica” prevarichi o danneggi in qualche modo il datore di lavoro.

Una questione politica

Leggendo l’intervista rilasciata però sembra difficile credere ad un superamento di questi limiti. Ciò che è stato dichiarato è pressoché noto a tutti ed è stato oggetto di azione politica della Lega Nord fin dal lontano 2009.

Pubblicità

Dunque nell’articolo non si leggono dati e fatti inerenti la vita dell’azienda che per il rapporto che lega Maurizio Montigiani a #Montepaschi fossero noti solo a lui. Quindi il problema è più politico che giuridico? Potrebbe anche essere; non si hanno notizie di casi simili quando a criticare Monte Paschi erano politici (e dipendenti) di altro colore politico, quali Bruno Valentini (oggi Sindaco di Siena) o Stefano Scaramelli.

Piena solidarietà a Maurizio Montigiani

'A pensar male degli altri si fa peccato ma spesso ci si indovina', diceva un vecchia volpe della politica italiana come Giulio Andreotti. Noi vogliamo invece essere ottimisti e confidare che la politica resti fuori da questa vicenda. Proprio per questo ci auguriamo che da tutte le formazioni politiche arrivi semplicemente una piena solidarietà a Maurizio Montigiani e che il procedimento sanzionatorio si concluda con un nulla di fatto.