Il senatore Antonio Razzi, oltre a dimostrarsi nel tempo un vero e proprio personaggio, ispirando le esilaranti imitazioni di Maurizio Crozza e avendo effettuato scelte politiche a dir poco contraddittorie (al solo scopo di restare in parlamento, come da lui stesso ammesso), ha sempre avuto rapporti controversi riguardo i discorsi di politica estera, soprattutto riguardo il leader della Corea del Nord Kim Jong-un.

A tal proposito, quando gli è stato chiesto un parere sul test effettuato con la bomba nucleare all'idrogeno dallo stesso Kim Jong-un il 6 gennaio, anche questa volta l'onorevole ha dichiarato tutta la sua approvazione nei confronti del leader e della Corea del Nord.

Pubblicità
Pubblicità

Razzi: "Kim Jong-un bravissima persona"

Queste le esatte parole pronunciate da Razzi alla trasmissione radiofonica La Zanzara: "la bomba della Corea del Nord? Tutte stupidaggini. Quella nazione non vuole assolutamente buttare la bomba su qualche altro paese, ma vuole difendere il proprio territorio. E ce l'hanno bella chiusa a chiave in cantina, non la useranno".

Successivamente il senatore forzista si sofferma sul leader coreano, ritenuto da molti paesi come un dittatore pericoloso, mentre Razzi afferma: "Kim Jong-un è una bravissima persona, fossero tutti come lui, puoi tranquillamente stringergli la mano e parlarci. Ma poi non c'è bisogno di parlare male di lui in Corea, perché se uno è bravo, è bravo. Lui fa tutto, soprattutto per i ragazzi giovani. Lì non c'è assolutamente disoccupazione, sono tutti molto ospitali, puliti e sorridenti, non li vedi mai arrabbiati".

Pubblicità

Razzi: "disposto a fare da mediatore per l'Onu e dialogare con loro"

Razzi, a differenza di molti altri esponenti politici internazionali, dipinge un quadro idilliaco della Corea del Nord e ribadisce i suoi ottimi rapporti con i nordcoreani, tanto da dirsi "disposto a fare da mediatore per l'Onu e a dialogare tranquillamente con loro, non mi spaventano, anzi l'amico Matteo Salvini ha visto che ho un bel rapporto con loro". Delle dichiarazioni davvero eccentriche, vista anche la situazione di tensione che si respira in questi momenti.  #Governo #Unione Europea #guerra corea