Il sindaco di Agrigento, Calogero Firetto, è il più apprezzato dai propri concittadini in Sicilia. Il meno amato è sempre il sindaco di Trapani, Vito Damiano. Questi i dati aggiornati della "Governance Poll", la classifica dei primi cittadini con maggiori consensi stilata dal "Sole 24 Ore" che riguarda le città italiane capoluogo di provincia.

La classifica siciliana nel dettaglio

Calogero Firetto è al 20° posto nazionale con il 57,5 per cento dei consensi, anche se perde l'1,3 per cento rispetto all'elezione dello scorso anno. Al secondo posto tra i sindaci siciliani c'è Giovanni Ruvolo (33° a livello nazionale), sindaco di Caltanissetta, che però perde il 2,8 per cento dei consensi nel raffronto con l'anno scorso e ben 8,6 punti percentuale rispetto all'elezione del 2014, attestandosi con il 55,7 per cento.

Pubblicità
Pubblicità

Terzo è Giancarlo Garozzo (38°), primo cittadino di Siracusa, con il 55 per cento, 4 punti percentuale in più rispetto all'anno scorso e +2,2 per cento rispetto al giorno dell'elezione nel 2013. Per trovare un altro sindaco siciliano bisogna poi scendere al 63* posto dove troviamo due primi cittadini. Si tratta del sindaco di Catania, Enzo Bianco, con il 52 per cento, -2,5 rispetto al 2015 ma con un +1,4 per cento rispetto al giorno dell'elezione nel 2013. Stessa posizione e punti percentuale per il sindaco di Enna, Maurizio Antonello Di Pietro, eletto lo scorso anno e con una percentuale minima di 0,1 per cento in positivo. In caduta libera il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando: con il 50 per cento dei consensi, perde 5 punti percentuale rispetto all'anno scorso e ben 22,4 rispetto all'elezione del 2012, scivolando al 77° posto nazionale.

Pubblicità

Le dolenti note iniziano con Federico Piccitto, sindaco di Ragusa, 86° in graduatoria con il 49 per cento dei consensi, -6 nel confronto con il 2015 e -20,3 rispetto all'elezione del 2013. Scendendo di tre posizioni troviamo Renato Accorinti, sindaco di Messina dal 2013 che ha attualmente il 48 per cento dei consensi ed un saldo negativo di 4 punti percentuale rispetto all'anno scorso e 4,7 rispetto al giorno dell'elezione. Maglia nera dei sindaci siciliani è sempre il sindaco di Trapani, Vito Damiano, che pure lascia l'ultima posizione assoluta della classifica occupata lo scorso anno. Si trova ora al 97° posto con il 46 per cento dei consensi, guadagna 2 punti percentuale rispetto all'anno scorso ma il saldo negativo nel confronto con il giorno dell'elezione nel 2013 è del 7,6 per cento.

Il sindaco di Lecce è il più amato d'Italia

Il sindaco più amato d'Italia è salentino, è il primo cittadino di Lecce, Paolo Perrone, con il 62,5 per cento e 2 punti in più rispetto al 2015. Nel raffronto con il giorno dell'elezione avvenuta nel 2012 perde invece l'1,8 per cento.

Pubblicità

Secondo è il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, con il 62 per cento e ben 8,8 punti percentuale in più rispetto all'elezione dello scorso anno. Completa il podio il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, 60 per cento dei consensi con un punto percentuale in più del 2015 e lo 0,5 in meno rispetto alle'elezione dell'anno precedente. Agli ultimissimi posti della graduatoria, entrambi al 100°, ci sono i sindaci di Alessandria e Crotone, Maria Rita Rossa e Peppino Vallone, con il 42 per cento dei consensi. #Sondaggi politici