Il Movimento 5 Stelle di Grillo risulta in calo anche negli ultimi sondaggi politici elaborati dall'istituto Emg per il telegiornale di La7. In calo anche il dato dell'astensione, che si attesta al 39 percento, contro il 41 percento del 21 dicembre scorso. Nella giornata di ieri vi abbiamo proposto il sondaggio Ipr, che metteva in luce il nuovo scenario in caso di ballottaggio: #M5S e #Pd alla pari, entrambi al 50 percento, con i 5 Stelle che hanno perso 2 punti percentuali, permettendo così ai democratici la rimonta. 

Movimento 5 Stelle in calo di mezzo punto percentuale

Dal 27,6 al 27,0 percento, la flessione dei 5 Stelle di questa settimana per Emg è pari quindi allo 0,6 percento.

Pubblicità
Pubblicità

Il Movimento è tornato alle percentuali di metà ottobre, quando veniva dato al 27,2 percento. Ricordiamo che il punto più alto raggiunto dai grillini è stato lo scorso 21 dicembre, quando avevano toccato quota 28,1. Emg è il quinto istituto dopo Ipr, SWG, Euromedia e Piepoli, che negli dieci giorni certifica una flessione per il M5S. Gli addetti ai lavori attribuiscono la colpa al caso del comune di Quarto, riguardo al quale ci sarebbero importanti novità. Stando infatti a quanto riportato dal Fatto Quotidiano, il sindaco Rosa Capuozzo nella deposizione ai pm dello scorso 14 gennaio ha affermato di aver parlato con Roberto Fico da subito dopo essere stata avvicinata dall'ex De Robbio con le foto del suo presunto immobile abusivo. Il sindaco avrebbe inoltre chiesto un intervento in due occasioni, a luglio e a novembre.

Pubblicità

Fico, dal canto suo, nella deposizione dell'8 gennaio, ha detto di non aver mai saputo delle minacce, sempre stando a quanto riporta Il Fatto nell'articolo "Quarto, Capuozzo ai pm: "Parlai subito a Fico di De Robbio e chiesi sua espulsione, ma non partì procedura". Intanto il vice presidente della Camera Luigi Di Maio torna a parlare del caso Banca Etruria, condividendo sulla propria pagina Facebook un post nel quale afferma come ci siano importanti novità a riguardo, sottolineando che ci fosse la possibilità che la banca venisse salvata. Di Maio ha inoltre attaccato il governo sul rincaro dei pedaggi autostradali, biglietti aerei e treni, chiedendosi in maniera sarcastica come abbia fatto Renzi a nascondere la notizia. In questi giorni la linea del Movimento è quella di andare avanti sui temi, mettendo in evidenzia ad esempio il microcredito alle imprese, finanziato dai soldi che i parlamentari del Movimento restituiscono. Nelle prossime settimane sapremo se i 5 Stelle avranno recuperato nei sondaggi quanto perso in questi giorni, tornando così ad avvicinarsi al Partito democratico. 

Pd in rialzo dello 0,5 percento, male la Lega Nord di Salvini

Mezzo punto perso dal Movimento 5 Stelle, mezzo punto guadagnato dal Partito democratico.

Pubblicità

In sintesi è questo il dato più importanti del sondaggio condotto da Emg, che mostra la risalita del Pd fino al 31,3 percento. In crescita anche Sinistra Italiana, che si piazza al 3,8 percento, facendo registrare un +0,4 percento. Sul fronte del Centrodestra invece si registra lo stop della Lega Nord, che dopo essere arrivata al 16 percento torna al 15,4 percento, in calo dello 0,6%. Stabile Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, sopra al 5 percento, mentre Forza Italia, in calo per altri istituti, guadagna lo 0,2 percento, attestandosi all'11,6 percento. È da quasi un anno che il partito di Silvio Berlusconi, secondo l'istituto Emg, non va oltre il 13 percento.  #Sondaggi politici