Ci avviamo alla conclusione del mese di gennaio, ma intanto ci arrivano nuovi sondaggi elettorali che indicano le intenzioni di voto dei cittadini ai partiti italiani. L’ultimo di quelli pubblicati questa settimana riguarda EMG, che mostra l’ipotetica situazione al 1° turno delle elezioni politiche nel caso si andasse a votare oggi, nonché il ballottaggio eventuale alla Camera. La situazione è in costante evoluzione e rispetto alle ultime settimane ci sono delle importanti novità. In primo piano c’è senza alcun dubbio la flessione del Movimento 5 Stelle, che sta perdendo consensi fra il pubblico e, di conseguenza, terreno dal Partito Democratico.

Pubblicità
Pubblicità

Di seguito vi illustreremo gli ultimi dati dell’istituto di ricerche.

EMG: PD allunga su M5S, flessione anche per Lega Nord

L’istituto EMG registra un +0,1% per il #Pd. Il partito di Matteo Renzi sale al 31,4% rispetto alla settimana scorsa e rimette le distanze dal #M5S (26,8%), che perde lo 0,2% in quest’occasione. In calo pure Lega Nord, con il partito di Matteo Salvini che passa dal 15,4% al 15,3%. Positivi gli andamenti degli altri due del Centrodestra, ovvero Forza Italia e Fratelli d’Italia-AN (+0,2% per entrambi); il primo si porta all’11,8% ed il secondo al 5,5%. In perdita Sinistra Italiana (-0,2%), che si attesta al 3,6%, così come NCD-UDC (-0,2%), che scende al 2,3%. Gli altri partiti sono quotati al 3,3%. Il dato complessivo vede il Csx al 35%, mentre il Cdx ottiene il 32,6%; fra i due schieramenti ci sono poco più di due punti percentuali di differenza.

Pubblicità

Agli intervistati di questo sondaggio è stato chiesto anche chi secondo loro andrà al ballottaggio. Il 31,6% dice PD, mentre il 31,3% punta sul Cdx; il movimento di Beppe Grillo ha soltanto il 28,8% delle possibilità di accedere al 2° turno elettorale, mentre gli altri sono distanti e al di sotto del 4%. Vediamo ora le ipotetiche sfide testa a testa fra i top tre. Il duello alla Camera tra il partito del Governo e la coalizione di Centrodestra vedrebbe vittorioso il primo con il 52,5%, contro il 47,5% del secondo. Quest’ultimo uscirebbe sconfitto anche dalla sfida con il Movimento 5 Stelle (52,5% vs 47,5%). Infine, nel ballottaggio tra PD e M5S, avrebbero ancora una volta la meglio i pentastellati con il 51,3%, contro il 48,7%. C’è da segnalare, però, che l’andamento è in negativo per i grillini, mentre il trend dei democratici è positivo; perciò potrebbe prospettarsi un assottigliamento del divario nel corso delle prossime settimane. Seguiteci ancora per ulteriori aggiornamenti riguardo ai sondaggi elettorali dei vari istituti. #Sondaggi politici