Più che di partiti politici si parla sempre più spesso di personaggi. Secondo gli ultimi #Sondaggi politici sulle intenzioni di voto degli italiani, grazie al carisma e alle sue idee, Matteo Salvini, leader di una Lega Nord che sta letteralmente sbaragliando chiunque, riesce ad attrarre sempre più consenso trainando tutto il centrodestra. Sicuramente agevolato da temi su cui il Pd di Matteo Renzi pare aver completamente fallito, come immigrazione e sicurezza, il leader del carroccio acquisisce sempre più fiducia dagli italiani, segno che le politiche del governo stanno fallendo una ad una e che la fiducia dei cittadini nel Premier sta diminuendo progressivamente.

Pubblicità
Pubblicità

Termine ultime su cui si potranno tirare le somme sarà però a marzo 2016, quando la commissione europea dovrà decidere se approvare o bocciare definitivamente la nuova legge di stabilità in vigore dal 1 gennaio. Certo l'arroganza di Renzi nei confronti di Junker non aiuta il governo e il Pd, che si allontana dal M5S senza però riuscire ad inserire la quinta marcia perché Salvini è pronto ad impedirlo annunciando perfino di essere già pronto a prendere il posto di Renzi.

I dati disaggregati

Vuoi per quanto accaduto a Colonia, vuoi per i fatti di Quarto, vuoi per i presunti conflitti d'interesse su diverse tematiche e vuoi anche per il fallimento del Governo Renzi su immigrazione e sicurezza, fatto sta che, secondo l'istituto Piepoli, è la Lega Nord l’unico partito a crescere, al 15,5%, mentre è il Movimento 5 Stelle l’unico a diminuire, al 28%, rimanendo così a 4 punti di distanza dal PD, stabile.

Pubblicità

La prudenza dell'istituto tiene però fermi anche altri partiti, il 4% di Sinistra Italiana, il negativo 9,5% di Forza Italia e il 3,5% di Fratelli d’Italia, tutti dati inferiori se messi a confronto con altri istituti, che invece propongono la Lega Nord addirittura al 16%2% per NCD/UDC ma Piepoli stima addirittura anche un 1% in altri partiti di centrosinistra o di centrodestra di cui non si conosce l’identità perché vi è un ulteriore 3,5% legato ad Altri. Trattasi molto probabilmente di Italia Unica, Scelta Civica, Verdi ed altri autonomisti.