Mentre si attendono novità sui 4 ddl per #amnistia e #indulto incardinati in commissione Giustizia al Senato, una iniziativa di protesta dei detenuti si è svolta nelle notti scorse nel carcere di Belluno. Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa askanews la protesta dei detenuti era legata ai problemi relativi al sovraffollamento carcerario. Durane l'iniziativa sono state anche date alle fiamme diverse celle.

Zaia: carceri sovraffollate? Costruirne di nuove, no indulto

Commentando questa notizie, il governatore veneto Luca Zaia, della Lega Nord, ribadisce il no ad ogni forma di amnistia e indulto e propone come soluzione al sovraffollamento carceri la costruzione di nuove strutture penitenziarie.

Pubblicità
Pubblicità

"Se ci sono problemi di sovraffollamento - ha detto il presidente della Regione Veneto la soluzione non è svuotare le carceri, magari attraverso l'indulto, bensì - ha sottolineato Zaia - costruirne di nuove, come si è fatto a Rovigo. Se interpellassimo i veneti - ha aggiunto il governatore leghista a margine dell'inaugurazione della nuova casa circondariale a Rovigo alla presenza del ministro della Giustizia Andrea Orlando - quasi tutti sarebbero d'accordo su questa linea, anziché sulle misure di depenalizzazione, magari solo - ha sottolineato riferendosi alle misure del Governo Renzi - per alleggerire il numero di presenze in carcere".

Amnistia e indulto, il programma dei lavori sui ddl al Senato

Intanto, a proposito di carceri, riprende martedì 1 marzo, secondo il calendario dei lavori, l'esame dei quattro disegni di legge per la concessione di indulto e amnistia ormai da tempo al vaglio della commissione Giustizia di Palazzo Madama.

Pubblicità

All'ordine del giorno, oltre all'esame di diversi ddl, anche la discussione su alcuni decreti legislativi, tra i quali: decisioni di condanna tra Stati membri dell'Ue in occasione di un nuovo procedimento penale; protezione contro falsificazione dell'euro e di altre monete; sistema europeo di informazione sui casellari giudiziali. Mercoledì 2 e giovedì 3 marzo, in programma, il seguito dell'esame dei ddl non conclusi.