Ha battuto il magnate Donald Trump, ha ribaltato i sondaggi che lo vedevano sfavorito e, ora, sogna di correre davvero per la Casa Bianca. Ted Cruz è stato una delle sorprese del primo weekend di primarie negli USA, dove le posizioni più forti si sono dimostrate vincenti sia tra i repubblicani sia tra i democratici. Cruz e Sanders, che ha pareggiato clamorosamente contro Hillary Clinton, sono due personaggi antisistema, due politici che rappresentano l'ala più estrema del rispettivo partito ed entrambi spaventano l'establishment repubblicano e democratico. Secondo molti opinionisti, infatti, entrambi sarebbero sfavoriti se dovessero conquistare la candidatura alla Casa Bianca, ma quali sono le posizioni di Ted Cruz e chi è?

Il Cubano che viene dal Canada

Classe '70, nato in Canada, Cruz è figlio di un emigrato cubano e di un'americana di origine irlandese e italiana.

Pubblicità
Pubblicità

Proprio la sua nascita fuori dagli Stati Uniti ha sollevato diverse polemiche, Cruz aveva la doppia cittadinanza fino al 2013 e i suoi oppositori, a iniziare proprio da Donald Trump, mettono in dubbio la legalità della sua candidatura. Ma a far discutere sono, soprattutto, le sue posizioni politiche.

L'ultraconservatore battista del Sud

Cruz è un “battista del Sud”, cioè un protestante fondamentalista che ha il forte appoggio delle comunità religiose del Paese e le sue posizioni politiche, soprattutto da un punto di vista sociale, sono chiaramente influenzate dal suo credo religioso. Fiero antiabortista – che vorrebbe legale solo in caso di pericolo di vita per la madre -, è fortemente contrario alle unioni civili e, ovviamente, ai matrimoni gay. A favore della pena di morte, il cubano-irlandese-italiano (come ama definirsi) è uno dei più strenui sostenitori del diritto degli americani a possedere armi, il che lo rende uno dei più forti oppositori dell'amministrazione Obama.

Pubblicità

E, a proposito della politica dell'attuale Presidente degli Stati Uniti, Cruz è da sempre fermamente contrario alla cosiddetta Obamacare, cioè la riforma della Sanità voluta da Obama, diventando uno dei primi firmatari della controriforma che annullerebbe completamente la politica sociale dell'attuale amministrazione.

Il sogno di un'America cristiana

Ted Cruz viene definito un ultraliberale in campo economico, dove le sue posizioni si scontrano con la filosofia ecologista di Obama. Negazionista per quel che concerne le teorie sui cambiamenti climatici e il surriscaldamento globale, Cruz è un sostenitore delle compagnie petrolifere, mentre contrasta la riforma voluta dai democratici per un innalzamento dello stipendio minimo negli Stati Uniti.

Tra le sue frasi più controverse si annoverano quelle riguardo la criminalità americana, che secondo Cruz “la stragrande maggioranza dei criminali violenti sono democratici”, mentre alla proposta di Trump di vietare l'ingresso negli USA ai musulmani ha risposto dichiarando che “negli Stati Uniti possono entrare solo i cristiani”.

Pubblicità

Così in Iowa ha vinto, ha battuto sia Donald Trump sia l'altro outsider e sorpresa di giornata Marco Rubio. Ma i numeri dei tre contendenti sono molti vicini e tutto è ancora in gioco. #Elezioni politiche #Esteri