Il governo Renzi sta approvando il controverso ddl Cirinnà, anche se in queste ultime ore, la maggioranza dei cattodem ha fatto un passo indietro, chiedendo lo stralcio della stepchild adoption sulla legge delle unioni civili. In questo infuocato clima politico e sociale sono arrivati i dati del sondaggio politico Euromedia realizzato per Ballarò del 16 febbraio 2016, che hanno mostrato la rimonta del Cdx verso il 34%, contro il Pd al 32% e il M5S al 24,5%.

Euromedia: la rimonta del Cdx

In uno scenario politico che sta mostrando la maggioranza dem sempre più instabile le proiezioni hanno mostrato la lenta ma stabile crescita del Caroccio, che sta continuando a far “riveder le stelle” a tutto il Cdx.

Pubblicità
Pubblicità

I dati hanno rivelato la Lega Nord al 16,3%. FI al 12%, FdI al 5,2%, Sel e Sinistra Italiana al 3,8%, e Ncd e Udc al 2,4%. Grande rimonta per il Cdx che si attesta al 33,5%, il Pd al 32%, e il M5S al 24,5%. La Fiducia nel governo al 29%, in crescita dello 0,5%; la Fiducia nel premier Renzi al 31%, in crescita dello 0,2%.

EMG: Pd stacca il M5S di +7%

Mentre secondo EmG, il Pd sta continuando la “grande avanzata” e ha superato di circa 7 punti percentuali il M5S. Le rivelazioni delle proiezioni di voto delle #Elezioni politiche hanno mostrato il Pd al 32,3%, il quale con una crescita di mezzo punto percentuale ha "staccato" il M5S. Per il direttore del TgLa7, Enrico Mentana, i pentastellati sarebbero ancora in difficoltà e arenati al 25,8%, dopo l’uscita del leader Beppe Grillo dal Movimento, e dopo le polemiche della libertà di coscienza sulla stepchild adoption.

Pubblicità

Stabile lo scenario dei partiti del Centrodestra con la Lega Nord al 14,3%, Forza Italia in crescita di tre decimi al 12%, Fratelli d’Italia stabile ma sempre su livelli alti al 5,2%. Cresce anche Sinistra Italiana al 4% e il Ncd al 3,5%; Astensione al 39,3% e Indecisi al 14,6%. Tuttavia, con la legge dell’Italicum, al secondo turno vincerebbe il Pd al 32,5% contro il Cdx al 31,1%, e contro il M5S al 27,5%, Nell' ipotetico confronto al ballottaggio, con il Pd escluso, il M5S vincerebbe al 53,3% con un vantaggio apparentemente insormontabile di 6, 2%, contro il Cdx al 46,9%.

Roma, WinPoll: Meloni al 20%

Dopo i dati discordanti dei sondaggi a confronto sulle intenzioni di voto delle Elezioni politiche, sono arrivate anche le proiezioni dell’Istituto WinPoll. Le intenzioni di voto del primo turno delle #Elezioni Amministrative di Roma del 16 febbraio 2016 hanno mostrato una situazione di totale incertezza elettorale e la fragilità di una probabile maggioranza, con il Pd al 28,6%, il M5S 27,6%, e il CDX 27,2%.

Pubblicità

Le rivelazioni del sondaggio realizzato per l’HuffPost al 9/02 hanno mostrato la Sinistra Italiana al 4,4%, il M5S al 27,6%, Forza Italia al 7,7%, Fratelli d’Italia al 12,3%, Lega Nord al 4,1%, Lista Marchini al 7,2%, e Ncd-Udc all’1%. Mentre sulla fiducia nei candidati sindaco, al primo posto G. Meloni (FdI) al 20,8%, R. Giachetti (PD) al 19,8%, R. Morassut (PD) al 15,2%, M.De Vito (M5S) al 14,6%, Raggi (M5S) al 12,9%, A.Marchini al 6,4%, S. Fassina (SI) al 5,5%.

Se volete rimanere aggiornati sui #Sondaggi politici v’invitiamo a cliccare su “Segui” sotto il titolo dell’articolo.