Le discussioni in Senato relative ai DdL sui provvedimenti di indulto e amnistia saranno riprese oggi e domani. Le giornate di martedì 22 e mercoledì 23 vedranno riunirsi la Seconda Commissione Permanente di Giustizia all’interno di Palazzo Madama. Dopo gli incontri tenuti in precedenza, avremo un seguito, durante il quale verranno discusse le misure di clemenza, ma in agenda ci sarà anche la giustizia telematica. In attesa di scoprire cosa accadrà durante questo confronto, vi riportiamo le ultime news sulla situazione dei detenuti nelle carceri e le recenti dichiarazioni da coloro che spingono il #Governo ad attuare determinati provvedimenti.

Pubblicità
Pubblicità

Indulto e amnistia: Orlando e Iorio, le novità

Il ministro Andrea Orlando, che qualche giorno fa ha preso parte al convegno da lui stesso organizzato in Senato, a cui hanno partecipato anche il presidente Pietro Grasso e Guido Raimondi, della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, ha tenuto un discorso durante il quale ha voluto parlare dell’organico carente all’interno del palazzo di giustizia di Reggio Emilia. Qui, che tra poche ore prenderà il via l’atteso maxi-processo sulla ’ndrangheta nella regione emiliana, bisogna dare una risposta urgentemente, di tipo strutturale, ed è proprio su questa strada che si sta muovendo il guardasigilli.

Al lavoro che sta portando avanti il ministro della Giustizia viene dato un plauso da parte di Luigi Iorio del PSI, che di recente ha sottolineato come il sovraffollamento delle carceri italiane negli ultimi tempi sembra essersi attenuato, grazie anche alle riforme introdotte, mirate a ridurre l’applicazione delle misure cautelari.

Pubblicità

L’aumento della popolazione all’interno dei penitenziari sul territorio nazionale aveva portato ad un elevato deterioramento della qualità della vita nelle celle, con i detenuti spesso costretti a trovarsi in condizioni disumane. Dopo le recenti normative, la situazione è migliorata, ma si punta ancor più in alto.

Nel frattempo, arrivano notizie dai Radicali, che hanno annunciato una visita all’interno di alcune carceri della Calabria, per verificare proprio le condizioni in cui versano i detenuti e le strutture stesse. La delegazione sarà guidata da Emilio Quintieri e Valentina Moretti, i quali assieme ad altri effettueranno un’ispezione nei giorni prima e dopo Pasqua. Gli istituti penitenziari nei quali ci sarà il sopralluogo, saranno quelli di Catanzaro, Cosenza, Rossano, Paola e Castrovillari. Se volete ricevere aggiornamenti sulle tematiche legate ad #amnistia e #indulto, vi invitiamo a seguirci cliccando sul tasto in alto.