Le #Elezioni Amministrative coinvolgeranno poco più di un migliaio di comuni quest’anno. Tra questi ci saranno anche alcuni capoluoghi di regione e provincia, oltre ad alcune nuove amministrazioni istituite nel corso del 2016 mediante fusioni. Prima di scoprire tutti i numeri relativi alla prossima tornata elettorale, cerchiamo di capire quando si vota. Il ministero dell’Interno non ha ancora emanato il decreto, ma stando alle ultime indiscrezioni trapelate, sembra che l’election day sarà il 5 giugno. L’eventuale turno di ballottaggio sarà previsto due settimane dopo, ossia il 19 giugno. In attesa di conferme ufficiali, vediamo le città e i paesi interessati dalle prossime elezioni comunali.

Pubblicità
Pubblicità

Elezioni amministrative 2016: comuni alle urne

In tutto saranno 1.371 i nuovi sindaci da eleggere in Italia. Si tratta del 17,1% delle amministrazioni comunali totali da rinnovare, di cui 190 fanno parte di quelle regioni a statuto speciale. Di tutti questi, ne avremo 156 con popolazione superiore a 15 mila abitanti, per i quali sarà previsto il sistema elettorale maggioritario a doppio turno. Invece, per quanto concerne i capoluoghi, saranno complessivamente 26 e tra questi ci sarà anche Roma, dove la sfida è già scattata tra i candidati al Campidoglio. Tra le grandi città avremo anche Cosenza e Crotone in Calabria, Benevento, Caserta, Napoli e Salerno in Campania, Bologna, Ravenna e Rimini in Emilia Romagna e poi ancora Pordenone e Trieste in Friuli.

Nel Lazio ci sarà da rinnovare la giunta anche a Latina, mentre in Liguria avremo Savona; tra i comuni spiccano anche Milano e Varese in Lombardia, Isernia in Molise, Novara e Torino in Piemonte.

Pubblicità

Nella lista anche Brindisi in Puglia, Cagliari, Carbonia, Olbia e Villacidro in Sardegna, Grosseto in Toscana e Bolzano in Trentino-Alto Adige. Per quest’ultima città, le elezioni si terranno l’8 maggio, con l’eventuale secondo turno il 22 maggio. Tra le altre regioni a statuto speciali, di cui si conosce già la data, abbiamo anche la Sicilia, che ha stabilito 5 e 19 giugno come giorni, mentre il solo comune Ayas in Valle d’Aosta sarà chiamato alle urne il 15 maggio. L’elenco completo delle località interessate dalla tornata elettorale potrete consultarlo sul portale www.tuttitalia.it. La regione lombarda sarà quella in cui si dovranno rinnovare più giunte, ben 239, poi seguono quella piemontese (156) e quella campana (147); sopra il centinaio anche quella laziale (110) e quella sarda (101). Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ulteriori approfondimenti e per focus maggiore sulle singole regioni italiane.