Tempi duri per chi ha fatto tanti sacrifici per poter avere un tetto sicuro per sé e i propri cari. Il ministro Maria Elena Boschi e Matteo Renzi fanno l'ennesimo regalo alle banche. Con un nuovo decreto le banche potranno espropriare le case di chi non paga il mutuo per rivenderle. Questo perché Maria Elena Boschi ha cancellato l'articolo 2744 del Codice Civile. Il patto commissorio è l’accordo con il quale si conviene che, in mancanza del pagamento di un debito nel termine fissato, la proprietà della cosa posta a garanzia dell’adempimento passi al creditore. Il Codice civile lo vieta espressamente agli artt. 1963 e 2744. In parole povere, grazie a questo decreto, chi si trova in queste condizioni dovrà dire addio alla casa.

Pubblicità
Pubblicità

E questa cosa sicuramente avrà risvolti molto negativi sul mercato immobiliare che, da tempo, è fermo. In realtà quella direttiva è volta a tutelare i consumatori dell’Unione Europea che hanno stipulato contratti di credito, mentre l’ultima pensata di Matteo Renzi e Elena Boschi darà il via libera alle banche per poter procedere legalmente agli espropri.

Le due associazioni dei consumatori Adusbef e Federconsumatori hanno già fatto sapere che, viste le condizioni del mercato e dei cittadini che perdono il lavoro, i pignoramenti sono aumentati. I dati di 35 tribunali, dicono che le esecuzioni immobiliari in Italia sono aumentate del 161 % tra il 2008 ed il 2014. Quindi portare da 7 a 18 le rate non pagate non è sufficiente a fermare questa piaga che colpisce il mercato immobiliare e i compratori.

Pubblicità

Il nuovo disegno di legge ha di fatto cancellato i sogni e i sacrifici di tantissime persone che, a causa della recessione e della crisi del mondo del lavoro, si trovano loro malgrado in questa situazione. Se non si riesce a pagare il mutuo, allora si può dire addio alla casa. L'Istituto di credito potrà ritirare il mutuo e potrà mettere in vendita l'immobile che verrà venduto all'incanto.

Cosa dice il PD

Ma il Governo si è reso conto delle condizioni del mercato immobiliare? Indipendentemente dallo stato lavorativo degli italiani il governo sta solo cercando di finalizzare un recupero crediti a favore delle banche senza tener conto che i lavoratori italiani si trovano coinvolti in una situazione angosciante. Invece di pignorare case, bisognerebbe fare in modo che il Paese produca di più. I principali esponenti del PD hanno fatto sapere che i vecchi mutui non verranno intaccati da questa nuova normativa mentre i nuovi mutui legati all'acquisto di immobili daranno una maggiore trasparenza. Sarà, ma le associazioni dei consumatori stanno chiedendo a gran voce che il decreto Boschi venga ritirato.  #mutuo casa #polizza casa