Oggi illustriamo i dati relativi a due degli ultimi #Sondaggi politici sulle intenzioni di voto, aggiornati al 2 marzo. Da una parte, vedremo quanto è emerso dall'indagine svolta da Emg per il Tg La7 che, come sempre, fornisce utili indicazioni anche in merito ad eventuali ballottaggi. Dall'altra, vedremo i risultati delle rilevazioni elettorali presentate nel corso dell'ultima puntata di Ballarò, svolte, come al solito, da Euromedia. Partiamo proprio da qui.

Sondaggi politici, Euromedia per Ballarò

Partiamo col primo dei sondaggi politici di oggi, quello di Euromedia per Ballarò, che vede sempre in testa il Partito Democratico, in leggerissima crescita (0,2), al 32%.

Pubblicità
Pubblicità

Cala dello 0,3 il Movimento 5 Stelle, oggi al 25%. Male la Lega Nord, che perde mezzo punto attestandosi al 15,5%, mentre i partner di coalizione di Forza Italia festeggiano un più 0,8 che vuol dire 12,5%. Via via tutti gli altri partiti. Da questo sondaggio sembrerebbe essere stata una settimana positiva per il Pd, per ciò che riguarda le intenzioni di voto. Vedremo nella seconda rilevazione presa in esame, però, che in realtà non è così, o almeno non tutti gli istituti hanno ottenuto gli stessi risultati presentati da Alessandra Ghisleri.

Ultimi sondaggi elettorali, Emg per La7

Questi infatti i dati dei sondaggi sulle intenzioni di voto di Emg per il Tg La7. In testa troviamo sempre il Pd, che però subisce un mini-tracollo, consistente nella diminuzione percentuale dello 0,9, il che vuol dire 31,3%.

Pubblicità

Ne approfitta il M5S, che si migliora di un punto portandosi al 26,4%. Buona settimana anche per la Lega Nord, che con un più 0,4 totalizza il 14,8%. Stabile Forza Italia al 12,5%, mentre Fratelli d'Italia-An cala dello 0,2 e non va oltre il 5,1%. Bene Sinistra Italiana, che cresce dello 0,4 attestandosi al 4,1%. Mezzo punto in meno per Ncd-Udc, al 3,2%. Altri partiti politici al 2,6%.

Come detto, anche in questa settimana non sono mancati i sondaggi elettorali relativi ad eventuali ballottaggi. In un ipotetico scontro tra Centrosinistra e Centrodestra, quello più plausibile al momento, avrebbe la meglio il primo schieramento, col 52,4% dei voti. Ma il Centrosinistra, arrivando alla tornata elettorale finale col Movimento 5 Stelle, soccomberebbe, non superando il 49,2% contro il 50,8% dei rivali. M5S vincente anche contro il Centrodestra, col 52,6% dei consensi. Insomma, pare proprio che, dopo il calo dovuto alle note vicende di quarto, i 5 Stelle abbiano ripreso a marciare, facendo sentire il fiato sul collo al Pd. Vi rimandiamo ai sondaggi dei prossimi giorni per conoscere i nuovi sviluppi.