Prosegue il dibattito sul tema dell'#amnistia e dell'#indulto, dopo le ultime dichiarazioni ad opera del Ministro della Giustizia Andrea Orlando in merito al nodo del sovraffollamento. Per l'esponente dell'esecutivo la situazione resta in via di miglioramento; un dato che emerge dal continuo monitoraggio attuato dal Ministero, anche perché vi sarebbero "fattori esogeni" che possono contribuire ad alterare il dato e a dare una rappresentazione parziale di quanto si verifica sul campo. Nonostante ciò, il Ministro ribadisce il proprio impegno al fine di alleviare e risolvere il problema: "quello che mi preme sottolineare è che da quando questo #Governo si è insediato per ogni 4 detenuti c'era un soggetto sottoposto a esecuzione penale esterna: oggi siamo quasi ad un livello 1:1".

Pubblicità
Pubblicità

Il riferimento va chiaramente allo svuota carcere e agli altri provvedimenti intrapresi al fine di garantire delle pene alternative per i reati minori, che si sono dimostrati anche strumenti utili al fine di agevolare il recupero ed il reinserimento in società delle persone.

Carceri 2016: Orlando annuncia nuovo progetto su Vademecum per stranieri

Stante la situazione, l'azione di riforma dell'esecutivo non sembra volersi fermare, tanto che il Ministro della Giustizia ha annunciato la prossima presentazione di un nuovo vademecum redatto in tutte le principali lingue e destinato a spiegare le regole della vita carceraria agli stranieri ed il funzionamento delle pene alternative. L'obiettivo consiste nell'offrire anche agli stranieri una chiara consapevolezza dei benefici e delle alternative a loro disposizione, senza escludere nessuno sulla base della propria nazionalità o a causa della barriera linguistica.

Pubblicità

Una misura che era attesa anche per recepire una direttiva europea e al fine di garantire un'adeguata comprensione sul funzionamento del sistema giudiziario e penitenziario agli stranieri che dovessero incorrervi. 

Come da nostra abitudine, restiamo a disposizione nel caso desideriate condividere con gli altri lettori del sito un commento in merito alle ultime novità che vi abbiamo riportato. Mentre per ricevere tutte le prossime notizie sul comparto della politica vi ricordiamo di utilizzare il comodo tasto "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.