Mentre si resta in attesa di novità che ancora tardano ad arrivare sui ddl per #amnistia e #indulto al vaglio della commissione Giustizia di Palazzo Madama, a proposito di carceri, sovraffollamento e rischio terrorismo dietro le sbarre, una nuova mozione di sfiducia viene annunciata da Forza Italia. Ad annunciare la presentazione della mozione - ieri durante il question time in commissione Giustizia a Montecitorio - è stata la deputata Deborah Bergamini, tra le fedelissime di Silvio Berlusconi e responsabile comunicazione di Forza Italia.

Sovraffollamento carceri, Bergamini presenta mozione per rimpatrio detenuti stranieri

"Una mozione che impegni il governo - ha spiegato la parlamentare azzurra - a firmare accordi bilaterali sul rimpatrio dei carcerati con un maggior numero di paesi, in primis - ha sottolineato - quelli da cui registriamo i più alti flussi di migrazione verso l'Europa".

Pubblicità
Pubblicità

La proposta di Deborah Bergamini arriva dopo la risposta del ministro della Giustizia, Andrea Orlando, a un'interrogazione parlamentare che chiedeva di fare chiarezza sulla popolazione carceraria e sul rimpatrio dei detenuti stranieri nei loro paesi di origine. Dalla risposta all'interrogazione, secondo quanto riferito in una nota dalla stessa Bergamini, emerge che "sono state rimpatriate soltanto 133 persone nel 2014 e 149 nel 2015". Un numero obiettivamente esiguo se si considera che "il 32% della popolazione carceraria in Italia - ha ricordato la parlamentare di Fora Italia - si compone di stranieri. Si tratta di 17.500 detenuti - ha affermato la Bergamini - che, oltre ad incidere fortemente sul sovraffollamento carcerario, sono anche - ha sottolineato - a rischio radicalizzazione. Intanto, a proposito di carceri, restano all'ordine del giorno della commissione Giustizia di Palazzo Madama i quattro disegni di legge per la concessione di amnistia e indulto presentati dai senatori Manconi, Compagna, Barani e Buemi più altri cofirmatari.

Pubblicità

I 4 ddl per indulto e amnistia restano all'esame della commissione Giustizia del Senato

Secondo quanto emerge dalla convocazione ufficiale aggiornata oggi 8 aprile, mercoledì prossimo (13 aprile) dovrebbero essere esaminati, tra gli altri, anche i ddl per indulto e amnistia che, ormai da tempo, dovrebbero confluire in un testo unificato. Sempre in tema di carceri e giustizia, la commissione del Senato guidata dal presidente Nino D'Ascola di Area popolare (Ncd-Udc) ha dato ieri il via alla discussione generale - alla presenza del sottosegretario alla Giustizia Federica Chiavaroli - il ddl 2067 e connessi (relatori Cucca e Casson del Pd) relativo alle modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e all'ordinamento penitenziario già approvato in prima lettura da Montecitorio. Sono intervenuti durante il dibattito i senatori Nadia Ginetti e Beppe Lumia del Pd ed Erika Stefani della Lega nord di Matteo Salvini. Queste le ultime novità che arrivano oggi dalla commissione Giustizia mentre sono in migliaia i detenuti che attendono novità sui quattro ddl per amnistia e indulto auspicati anche da Papa Francesco in occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia ma che ancora non trovano il consenso del premier Matteo Renzi e nemmeno dell'ampia maggioranza dei due terzi necessaria per approvarli.

Pubblicità