Dopo essere stato definito da Berlusconi "il miglior candidato possibile per le #Elezioni Amministrative di Roma", Guido Bertolaso viene sbalzato da cavallo e, se vorrà continuare la corsa, dovrà appoggiare Marchini. La nota con cui il "Cavaliere" annuncia la sua ennesima giravolta in nome di una unità del centrodestra, ha scatenato le ire di parte di Forza Italia. Inoltre, pare che la scelta di Berlusconi non sia nemmeno condivisa "in toto" da Marchini che lo ha ringraziato, ma ha tenuto a precisare che non si sente vincolato né ad un partito, né ad un personaggio politico.

Le reazioni 

Il segretario della Lega Salvini respinge con decisione la proposta di Berlusconi per la costruzione di un nuovo centro destra, basata sulla convergenza verso Marchini.

Pubblicità
Pubblicità

Il leader leghista ha liquidato con una battuta la nuova idea del "Cavaliere": "ora potrebbe accadere che sia Marchini che FI convergano sul candidato Giachetti". Per Matteo Salvini,  la sola candidatura di centrodestra "contro ogni inciucio", è quella di  Giorgia Meloni. Il segretario della Lega si dice certo che gli elettori di Forza Italia saranno in grado di distinguere e di scegliere.

Anche per Giorgia Meloni, la scelta del "Cavaliere" fa chiarezza in una situazione fino ad ora confusa. Secondo la candidata sindaco di Roma, finalmente è palese che l’obiettivo di Berlusconi è quello di "consolidare Matteo Renzi per ragioni che nulla hanno a che fare con la politica".

Al momento non è dato sapere che cosa intenderà fare l'ex capo della Protezione Civile: l'unica cosa certa è che non sara più lui il candidato di Berlusconi per la capitale.

Pubblicità

Tuttavia, c'è da ritenere che Forza Italia non si dimenticherà di lui e del suo generoso impegno, e che possa trovare spazio in un'eventuale giunta comunale.

La scelta di Berlusconi

Il cambiamento di rotta di Berlusconi pare sia stato chiesto a gran voce da Fedele Confalonieri e Gianni Letta, ma anche da Casini e Finidopo aver visto i sondaggi di questi giorni, che indicano in Alfio Marchini il candidato che certamente andrà al ballottaggio a RomaI romani, infatti, hanno apprezzato il suo impegno in Consiglio Comunale con il suo movimento civico.

Vedremo se sopo le prime stizzite reazioni, Salvini e Meloni valuteranno in modo più sereno le motivazioni del cambio di rotta di Berlusconi, ma al momento qualsiasi compromesso sembra improbabile. #Silvio Berlusconi #Politica Roma