Gli ultimi #Sondaggi politici elettorali del 30 aprile 2016 confermano una tendenza in atto oramai da un po' di tempo, ovvero la crescita del M5S e il conseguente avvicinamento al PD. Il Movimento 5 Stelle, negli ultimi anni, non è mai stato così vicino al Partito democratico e lo confermano i dati degli ultimi sondaggi politici effettuati da Agorà e Ixè. Il Movimento ideato da Grillo, in realtà, già nel 2013 era riuscito a raggiungere e superare le preferenze del PD, ma dopo l'avvento di Renzi alla segreteria del partito e l'accesso automatico alla presidenza del consiglio le cose sono cambiate. Passiamo ai dati degli ultimi sondaggi politici elettorali.

Pubblicità
Pubblicità

Gli ultimi dati relativi ai sondaggi elettorali

Secondo gli ultimi sondaggi politici del 30 aprile 2016, il partito dell'attuale Presidente del Consiglio #Matteo Renzi si fermerebbe al 30,9% delle preferenze in calo di quasi un punto rispetto agli ultimi sondaggi. Il Movimento 5 Stelle, invece, salirebbe al 27,1% segnalando l'aumento di quasi un punto rispetto alle ultime indagini e arrivando a soli 3,8 punti di distacco dal PD. Subito dopo troviamo la Lega Nord che si attesterebbe al 15% dei voti. Poi c'è Forza Italia, il partito di Silvio Berlusconi si fermerebbe all'11% delle preferenze, mentre Sinistra Italiana toccherebbe il 3,7%  dei voti con un aumento di tre decimali rispetto all'ultima volta. Infine, Area Popolare si fermerebbe al 3,7% anch'essa e Fratelli d'Italia al 3,5% in calo di tre decimali.

Il M5S vince il ballottaggio? 

Passiamo ora ai sondaggi politici del 30 aprile 2016 relativi agli ipotetici ballottaggi.

Pubblicità

La situazione appare divisa in tre blocchi, da una parte il Movimento 5 Stelle, dall'altra il Partito Democratico e, infine, il centro-destra ma solo se si compattasse in un unico fronte. Cominciamo da un ipotetico ballottaggio tra M5S e centro-destra, tra i due vincerebbe il movimento di Grillo con il 53,3% dei voti; anche il PD avrebbe la meglio sul blocco di destra e otterrebbe il 51% delle preferenze. Infine, passiamo alla sfida più attesa, il M5S al secondo turno avrebbe la meglio sul Partito Democratico con il 52,3% dei voti. Come dicevamo all'inizio, il Movimento 5 Stelle non è mai stato così vicino al PD.   #Beppe Grillo