Cagliari, città del sole e possibile capiale del Mar Mediterraneo, tutti appellativi che in passato hanno sfiorato il capoluogo di provincia e di regione, ma che concretamente nessuno fino al momento è riuscito, nell'impresa di rendere reale e concreto questo desiderio, nonostante in questi anni si siano avvicendati sulla poltrona di primo cittadino uomini di destra e di sinistra.

Domenica 5 giugno si voterà per le elezioni comunali

I candidati sono più di due, ma quelli realmente aspiranti alla vittoria  finale sono due, tre, Massidda, rappresentante di diverse liste civiche e fuori dalle logiche e dai sistemi partitici, Zedda, rappresentante principalmente dello schieramento composto da Sel e Pd, e Martinez del Movimento 5 Stelle.

Pubblicità
Pubblicità

Stando ai sondaggi che, anche se non ufficiali, circolano in città, pare che Massidda e Zedda siano i due candidati a giocarsi il ruolo di sindaco ad un ballottaggio previsto per la data del 19 giugno, dove potrebbero esserci sorprese di ogni tipo.

Piergiorgio Massidda è la nuova proposta, pochi partiti e tanti movimenti a sostenere la sua candidatura,  ex autorità portuale di Cagliari e politico esperto, punta e fonda il suo programma sull'innovazione e il turismo, quest'ultima ritenuta la maggior fonte in grado di creare nuovi e tanti posti di lavoro,  in una regione certamente bisognosa di nuove opportunità per i giovani e non solo.

Ancora Massidda punta a valorizzare i musei e i centri culturali della città,  troppo spesso, a suo dire, tenuti chiusi e non utilizzati dalla precedente amministrazione comunale; interventi infrastrutturali per le periferie che soffrono ad esempio il problema abitativo e della pavimentazione stradale, solo per citarne alcuni.

Pubblicità

Zedda invece è il sindaco uscente e vanta nel suo curriculum la realizzazione di alcune opere strutturali, anche se molti cittadini gli imputano l'apertura in contemporanea di troppi cantieri, che avrebbero troppo spesso paralizzato il traffico cittadino.

Il giovane sindaco può vantare la realizzazione ed inaugurazione del nuovo lungomare del Poetto, la spiaggia amata dai cagliaritani e la realizzazione di diveree rotonde e miglioramenti di vario genere rivolti ad una più fluida circolazione stradale.

Insomma, staremo a vedere chi la spunterà, l'appuntamento è fissato il 5 giugno per le elezioni comunali, giornata nella quale i cittadini cagliaritani saranno chiamati alle urne per la loro scelta. #Elezioni politiche #Elezioni Amministrative #Cronaca Cagliari