Si è riacceso il dibattito sui ddl per #amnistia e #indulto. In questi mesi, ad accendere i riflettori sui provvedimenti di clemenza generale per i detenuti sono stati gli appelli di #Papa Francesco in occasione del Giubileo straordinario della misericordia. Appelli che erano rimasti praticamente inascoltati dal governo e dalla politica e che sono ritornati "prepotentemente" di attualità dopo la morte del leader storico dei radicali italiani Marco Pannella.

Barani (Ala), in ricordo di Pannella subito ddl amnistia e indulto

"Ritengo che su amnistia e indulto - ha detto oggi il senatore dei Conservatori e Riformisti Luigi Compagna - si debba provare in questa fine legislatura ad abbattere quel muro costituzionale odioso, che fu eretto - ha sottolineato -  nella scia del moralismo di massa".

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso della cerimonia di commemorazione di Marco Pannella oggi a Palazzo Madama, il senatore Compagna, peraltro autore di uno dei quattro disegni di legge per la concessione di indulto e amnistia incardinati in commissione Giustizia al Senato, ha colto l'occasione per ricordare i contenuti del messaggio alla Camere inviato nell'ottobre del 2013 dall'ex Capo dello Stato Giorgio Napolitano.  Il senatore Compagna è tra i firmatari del ddl costituzionale di Manconi che prevede la modifica dell'articolo 79 della Costituzione in merito all'iter legislativo per l'approvazione di leggi di clemenza come indulto e amnistia.

De Petris (Si): firmare ddl Manconi per l'indulto e l'amnistia

Attualmente è prevista la maggioranza dei due terzi del Parlamento e la legge va votata articolo per articolo, col nuovo ddl dedicato a Pannella si chiede di introdurre la maggioranza assoluta del 50% + 1 dei parlamentari.

Pubblicità

Un consenso parlamentare trasversale quello che sta ricevendo in queste ore il disegno di legge presentato dal senatore Luigi Manconi in ricordo di Pannella. "Sarebbe bene che i tantissimi che negli ultimi giorni lo hanno elogiato a gran voce - ha detto la senatrice di Sinistra Italiana Loredana De Petris durante la commemorazione del leader radicale - dessero ora seguito alle parole, rimettendo all'ordine del giorno quegli interventi di civiltà sulle carceri che sono stati sempre colpevolmente disattesi, firmando, per esempio - ha detto la senatrice De Petris - il disegno di legge che il senatore Manconi ha presentato sull'amnistia e indulto".  "Il modo migliore per ricordare Pannella - ha aggiunto il capogruppo di Ala a Palazzo Madama Lucio Barani - sarebbe quello di approvare al più presto il ddl che lui stesso presentò alle Camere - ha spiegato il senatore - a favore dell'amnistia e dell'indulto".