Si chiama Carlo Calenda il nuovo ministro dello Sviluppo economico. Ad annunciarlo, il premier #Matteo Renzi nel programma televisivo “Che tempo che fa”, che così ha smentito le voci sulla nomina di Chicco Testa. Nato a Roma nel 1973, Calenda è un manager che si è dedicato con passione alla politica. È laureato in Giurisprudenza all’Università La Sapienza di Roma, ma la sua esperienza professionale comincia nel mondo delle finanze, quando nel 1998 entra alla Ferrari come responsabile della relazione con i clienti e con le istituzioni finanziarie. Lì il rapporto son Luca Cordero di Montezemolo si fa sempre più stretto. Di seguito, entra a Sky Italia e a Confindustria e si fa un nome a livello internazionale come direttore dell'area strategica e affari internazionali.

Pubblicità
Pubblicità

In politica ha cominciato nel partito Scelta Civica, per poi passare nel 2015 al Partito Democratico. Calenda è stato vice ministro dello Sviluppo durante il #Governo di Enrico Letta ed è stato nominato da Renzi Rappresentante permanente dell'Italia all’Unione Europea.