Hillary Clinton, moglie dell'ex presidente Bill e probabile candidata democratica alle prossime elezioni presidenziali americane, che avranno luogo a novembre, ai microfoni di un'emittente radiofonica newyorkese, torna a parlare di alieni, e promette importanti e inedite rivelazioni, se sarà eletta. Non è la prima volta che la Clinton affronta la "questione UFO" durante questa campagna elettorale.

Alieni e UFO: un tema che appassiona milioni di americani

In una campagna elettorale molto accesa sin dalle prime fasi, se la candidata democratica ha inserito gli UFO tra i suoi argomenti, è perché il tema incuriosisce e coinvolge milioni di americani.

Pubblicità
Pubblicità

Tra l'altro, proprio a New York, dove la Clinton è tornata sul tema, poche settimane fa hanno suscitato clamore le foto scattate da un turista inglese, che immortalano uno strano oggetto nei pressi dell'Empire State Building. La foto fece il giro del mondo.

Le promesse della Clinton sugli UFO

E' stato uno dei conduttori della trasmissione radiofonica The Breakfast club a tornare sull'argomento UFO, e la Clinton non si è tirata indietro. Alla domanda ”Se veramente, qualora diventasse presidente, racconterà la verità sugli UFO", la candidata democratica ha risposto che ha intenzione di "aprire quanti più dossier sarà possibile", ma che desisterebbe dal farlo se questo dovesse costituire un problema per la sicurezza nazionale. "Ma voglio veramente renderli pubblici perché mi interessa” ha affermato.

Pubblicità

Una posizione molto "diplomatica"

Alla fatidica domanda "Lei crede agli alieni?tuttavia, la Clinton si è ben guardata dallo sbilanciarsi, mantenendo una posizione da vera diplomatica: "Non lo so, ma voglio vedere cosa mostrano le informazioni. Ci sono troppi racconti per pensare che siano tutti frutto di fantasia. Ci sono persone che hanno avvistato oggetti, ma di cosa si tratti, non lo so. Ma credo che si debba provare a dare spiegazioni alla gente". Una posizione da vera "equilibrista", per guadagnare il consenso di chi crede agli extraterrestri, senza perdere quello di chi non ci crede. 

Una presa di posizione, quella della Clinton, che a molti ricorda quella di Jimmy Carter, che in modo molto simile alla Clinton, quando era candidato aveva assicurato che si sarebbe impegnato per declassificare i file riguardanti gli UFO, salvo poi rimangiarsi la parola in nome della "sicurezza nazionale". E infatti durante il suo mandato presidenziale, nessun file fu reso pubblico. 

La campagna elettorale presidenziale sta entrando sempre più nel vivo, ed è sempre più probabile che a vedersela saranno la Clinton e Trump, che stanno facendo di tutto per conquistare l'elettorato. A fare la differenza, potrebbe essere la posizione dei due sulla politica estera, dove i due contendenti hanno una visione molto diversa. Trump sostiene che gli USA non debbano essere il "poliziotto del mondo", mentre la Clinton afferma di voler consolidare il ruolo internazionale degli USA #Esteri