Solo particolari burocratici alla base dell’esclusione delle liste che appoggiano Stefano Fassina nella corsa a sindaco nelle prossime elezioni comunali a Roma, e delle liste di estrema destra di Fratelli d’Italia e Fuxia People a Milano.

Grave decisione nelle elezioni del Sindaco

Si tratta di una grave decisione, secondo l’ex vice ministro dell’economia del governo Letta, che andrebbe a incidere pesantemente sul risultato delle amministrative e dell’elezione del sindaco nella capitale. Le liste “Sinistra per Roma” e “Lista Civica Fassina Sindaco” erano molto scomode per la candidatura del renziano Roberto Giachetti che dagli ultimi sondaggi avrebbe potuto non arrivare al ballottaggio, a causa del voto difforme di parte della sinistra del PD che avrebbe votato per l’ex Stefano Fassina, a tutto vantaggio degli altri candidati.

Pubblicità
Pubblicità

Quali i motivi?

Ancora poco chiari i motivi dell’esclusione delle liste. Non si capisce se, sia per il candidato di Sinistra Italiana alle municipali di Roma che per FdI e Fuxia People alle comunali di Milano, i problemi siano sorti per l’uso di moduli non aggiornati poichè non riportavano alcune diciture relative alla legge Severino, o nel caso di Roma mancassero delle date sulla raccolta delle firme. Per Fassina vi sono anche problemi su alcune firme per le liste per il comune, poichè alcune non sono state ritenute idonee.

Presenteremo ricorso

Per quanto dichiarato dallo stesso Fassina sono state già in mattinata consegnate delle integrazioni per regolarizzare la presentazione delle liste ai municipi e al comune e sarà al più presto spedito un ricorso, valutando ulteriori passi del caso.

Pubblicità

A Milano la lista di Destra esclusa ha invece intenzione, prima di fare ricorso al TAR, di presentare una istanza di revisione delle decisioni alla Commissione Elettorale Circondariale di Milano che ha stabilito le presunte irregolarità.

Se si confermeranno le decisioni prese nella notte dalle commissioni elettorali, a Roma dopo la candidata del Movimento 5 Stelle che risultava prima nei sondaggi il candidato del PD Giachetti potrebbe contendere la possibilità del ballottaggio a Giorgia Meloni di FdI e ad Alfio Marchini candidato del centrodestra. #Politica Roma #Elezioni Amministrative