All'interno del programma televisivo Otto e Mezzo su La7, è andato in scena un dibattito accesso sulla legalità, con le parti coinvolte, il candidato sindaco di Napoli per il Movimento 5 Stelle Matteo Brambilla e la deputata del #Pd Pina Picierno, che hanno dato vita ad un serrato battibecco con reciproche risposte velenose.

Botta e risposta fra la Picierno e Brambilla

Il dibattito si anima quando Pina Picierno, in riferimento ai recenti arresti ai danni di alcuni esponenti del suo partito, afferma: "il PD non vuole mele marce al proprio interno e quindi non guarda in faccia a nessuno, aspettiamo che la magistratura faccia il suo lavoro, piuttosto il #M5S dovrebbe preoccuparsi delle sue beghe giudiziarie, come ad esempio il caso del capogruppo di Alessandria".

Pubblicità
Pubblicità

A questa frecciata dell'esponente PD, Brambilla replica in maniera ironica: "le non è la stessa che ha gioito alla nomina di Graziano a presidente del PD campano?", poi il grillino pronuncia una frase in napoletano per prendere le distanze dalle politiche del partito del premier Renzi, ma la Picierno replica sarcasticamente: "lei non possiede l'accento per dire queste cose, non essendo di Napoli". Brambilla successivamente spiega che, pur essendo originario di Monza, si è trasferito nella città campana nel 2006 per svolgere la sua attività di ingegnere e ha avuto a che fare con Napoli molti anni prima.

La miccia tuttavia si è innescata e lo scontro sale di tono nel momento in cui la Picierno spiega tutte i provvedimenti messi in atto dal Governo Renzi contro le mafie, con Brambilla che interviene così: "leggo alcuni dati da questi fogli che testimoniano come questo Governo sia quello dell'evasione e non della lotta alla corruzione".

Pubblicità

Immediatamente la Picierno lo interrompe e afferma con tono sarcastico: "Cosa legge? Il manuale del giovane grillino?", la replica di Brambilla è definitiva: "No, si tratta delle norme anti corruzione, che lei a quanto pare non conosce".

Insomma, si tratta di uno scontro senza esclusione di colpi, e voi da che parte state? Con il grillino o con la deputata renziana? Ditecelo nella sezione commenti. #Beppe Grillo