Le visite del leader della Lega Nord #Matteo Salvini al sud non sono mai state tranquille e questa volta la contestazione si è manifestata sotto forma di escrementi con i quali è stato ricoperto il palco del comizio che doveva tenere a Battipaglia, in provincia di Salerno, a sostegno di uno dei candidati a sindaco nelle prossime elezioni amministrative.

Battipaglia, escrementi sul palco di Salvini: ‘Ruspe sui centri sociali’

La visita di Matteo Salvini a Battipaglia era stata organizzata in sostegno del candidato sindaco Guglielmo Marchetta ma, durante la notte, mani ignote hanno ricoperto di scritte offensive e di escrementi il palco di piazza della Repubblica che avrebbe dovuto ospitare il comizio.

Pubblicità
Pubblicità

Il palco è stato prontamente ripulito dai militanti e Salvini ha potuto tenere regolarmente il suo intervento a sostegno di Marchetta pur dovendo fronteggiare una rumorosa contestazione da parte della piazza. Particolarmente attivi nella contestazione un gruppo di giovani ai quali il leader leghista ha risposto invitandoli ad andare ‘a farsi le canne da un’altra parte’ e promettendo, dopo i campi rom, di abbattere con le ruspe anche i centri sociali.

Non sono mancati, comunque, anche gli striscioni di benvenuto a Salvini, cosa che ha innescato un clima di tensione tra le due fazioni tenuto sotto controllo dalle forze dell’ordine presenti numerose nella piazza.

Salvini ‘strafelice’ per l’accoglienza

La contestazione non ha impedito a Matteo Salvini di dichiararsi ‘strafelice’ per l’accoglienza ricevuta a Battipaglia, dove ha avuto l’occasione di illustrare il programma della lista Noi con Salvini, fatto di tolleranza zero nei confronti di camorra, prostituzione e, soprattutto, immigrazione, rivendicando 'lavoro agli italiani'.

Pubblicità

Spazio anche alle considerazioni di politica nazionale, sulla quale Salvini ha chiesto l'abolizione della legge Fornero ed ha invitato Berlusconi a guardare avanti e non indietro, con riferimento ai ‘traditori’ Fini e Casini; l’unico modo, secondo il segretario della Lega Nord, per continuare a fare ancora molta strada insieme.

Una frecciata è stata riservata anche al presidente della Regione Campania, Vincenzo de Luca, sul quale Salvini ha commentato: ‘gli amici di Renzi non possono fare bene da nessuna parte’. #Politica Salerno #Cronaca Salerno