Nel nostro ultimo articolo della scorsa settimana ci siamo occupati del referendum costituzionale fissato per il prossimo autunno. Oggi torneremo a concentrarci sulla vicenda, grazie alle nuove proiezioni fornite da un sondaggio di Winpoll realizzato per l'Huffington Post. Iniziamo, come da tradizione, offrendo ai lettori uno spaccato metodologico della prassi seguita per la raccolta ed elaborazione delle informazioni. Il sondaggio è stato effettuato applicando il metodo Cawi su un campione di circa 1200 persone, selezionate in via casuale ma affinché risultassero rappresentative della popolazione italiana per sesso, età, residenza e lavoro.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda invece il possibile margine di errore nelle risposte che vi forniremo a breve, questo è stimato attorno all'1,91%. Fatte queste opportune premesse, non ci resta che entrare nel merito dei risultati riguardanti il nuovo referendum.

Sondaggi politici e referendum costituzionale: ecco le nuove proiezioni aggiornate

Partiamo con la prima domanda del sondaggio, che chiedeva ai partecipanti di indicare se "la riforma costituzionale approvata" fosse una priorità. Il 33% ha risposto in maniera affermativa, mentre il 41% ha indicato che "era necessario focalizzarsi su altre tematiche più urgenti". Il 26% ha invece affermato di non conoscere bene i contenuti della riforma. Il secondo quesito del sondaggio recitava: "Ad ottobre gli Italiani saranno chiamati alle urne per il referendum confermativo sulla riforma costituzionale".

Pubblicità

In merito a tale premessa, il 44% ha affermato di voler andare sicuramente a votare, mentre il 16% spiega di non sapere ancora se voterà. Infine, il 40% ha risposto di non andare sicuramente a votare. Per quanto riguarda invece le intenzioni di voto, il 49,50% afferma di voler votare in modo positivo alla conferma della riforma costituzionale, mentre il 50,50% darà un parere negativo. Concludendo, in merito a "quali dovevano essere secondo Lei le tematiche su cui avrebbe dovuto impegnarsi con urgenza questo Parlamento" il 32% degli intervistati risponde le pensioni, il 28% vuole un taglio del debito pubblico, il 26% indica la sanità, il 22% pone il problema dell'evasione fiscale, il 17% indica quello dell'immigrazione ed il 15% indica altro.

E voi, cosa pensate in merito alle ultime rilevazioni riguardanti il referendum costituzionale di ottobre? Fateci conoscere la vostra opinione al riguardo tramite l'aggiunta di un nuovo commento nel sito, mentre per restare aggiornati sulle novità riguardanti il tema della politica vi ricordiamo di utilizzare la comoda funzione "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo. #Sondaggi politici #Politica Roma #Elezioni Amministrative