Sono quindici i comuni italiani in cui governa il Movimento 5 Stelle. Accanto a Livorno, tra i principali ci sono Parma, Civitavecchia, Ragusa e Gela. Sono nove le regioni interessate sulle venti totali del Belpaese. In realtà, il Movimento fondato da Beppe Grillo governava anche a Comacchio, in provincia di Ferrara, ma il sindaco Marco Fabbri (eletto con i pentasseltati nelle elezioni del 2012) è stato poi espulso dal movimento per essersi candidato alle provinciali del 2014 in un listone con gli altri partiti. È successo anche a Quarto, dove l’ex M5S Rosanna Capuozzo è stata espulsa a seguito dell'inchiesta su presunte infiltrazioni camorristiche nel Comune campano, per la quale il Sindaco presentò le dimissioni per poi ritirarle.

Pubblicità
Pubblicità

Nello 2014, invece, Cinzia Ferri è diventata primo cittadino a Montelabbate, Comune in provincia di Pesaro e Urbino, passando alla storica come prima Sindaco donna nella storia del Comune marchigiano, nonché dello stesso #M5S, che poi amministra anche nelle seguenti città: Mira (Venezia), Sarego (Vicenza), Pomezia, Pomezia (Roma), Assemini (Cagliari), Bagheria (Palermo), Venaria Reale (Torino), Porto Torres (Sassari), Augusta(Siracusa) e, infine a Pietraperzia (Enna), dove a fine aprile fu incendiato il portone di casa del Sindaco Antonio Bevilacqua.