Si avvicina la data di domenica 5 giugno, giorno nel quale, in tantissimi comuni italiani, tra i quali Milano, i cittadini saranno chiamati al voto per le #Elezioni Amministrative 2016. Ci occuperemo proprio del capoluogo lombardo, andando ad esaminare quali sono le modalità con cui i votanti potranno esprimere la propria preferenza e riepilogando i nomi dei candidati a sindaco, uno dei quali andrà a succedere a Giuliano Pisapia.

Come si vota nei grandi comuni

Le modalità di voto alle elezioni amministrative 2016 variano in base alla grandezza del comune interessato. Nel caso di Milano, trattandosi di una città con più di 15000 abitanti, le opzioni a disposizione dell'elettore sono essenzialmente tre.

Pubblicità
Pubblicità

Si potrà scegliere di votare solo per il candidato sindaco, senza apporre segni su alcun simbolo. In alternativa, l'elettore potrà barrare la casella col simbolo di una lista, assegnando così il proprio voto sia alla lista stessa sia al candidato sindaco ad essa collegato. Oppure si potrà scegliere di effettuare un voto disgiunto, barrando cioè il nome di un candidato sindaco e, contemporaneamente, il simbolo di una lista facente riferimento ad un altro candidato. In ogni caso, quando si deciderà di assegnare il proprio voto ad una lista, si potranno esprimere un massimo di 2 preferenze per ciò che riguarda i candidati al consiglio comunale. Per ciò che riguarda quest'ultimo aspetto, bisognerà attenersi alle disposizioni della legge sulle pari opportunità, che consente di esprimere la doppia preferenza solo se i due nomi scelti sono di sesso differente.

Pubblicità

Ricordiamo che le elezioni comunali si terranno nella giornata di domenica 5 giugno e che le urne rimarranno aperte dalle 7 alle 23.

Elezioni amministrative Milano 2016, candidati

Sono 9 i candidati a sindaco. Passiamoli in rassegna in ordine alfabetico:

  • Natale Azzaretto del Partito Comunista dei Lavoratori;
  • Maria Teresa Baldini del Movimento Fuxia People;
  • Marco Cappato dei Radicali;
  • Gianluca Corrado del Movimento 5 Stelle;
  • Nicolò Mardegan di Noi X Milano;
  • Stefano Parisi dell'area di Centrodestra;
  • Basilio Rizzo di Milano in Comune;
  • Giuseppe Sala, candidato del Centrosinistra;
  • Luigi Santambrogio di Alternativa Municipale.

Molto probabilmente nessuno dei candidati supererà la soglia del 50% più uno dei voti, per cui i due che otterranno più voti dovrebbero andare al ballottaggio, previsto per domenica 19 giugno. A ridosso di quell'appuntamento, vi forniremo ulteriori dettagli. #Politica Milano