"Chi vincerà le elezioni dovrà stare attento a difendere il brand di Napoli". Parola di Maurizio Marinella, il proprietario della ditta "Marinella Cravatte" che ha sede legale nel centro della città di Napoli. Egli, però, non è un semplice imprenditore della moda. E' anche un acuto osservatore della città e, pertanto, si interessa molto di politica. Con essa ha un rapporto di attrazione e distacco al tempo stesso. Durante un'intervista al Mattino, ha espresso le sue considerazioni riguardo le elezioni amministrative di Napoli che si terranno domenica 5 Giugno.

La figura di Marinella per la città

La ditta "Marinella Cravatte" è tra le attività commerciali che hanno fatto la storia di Napoli.

Pubblicità
Pubblicità

Attiva sin dal 1914, è vanto nazionale per la sua produzione raffinata di cravatte che non hanno eguali in tutto il mondo. Durante gli anni ha ottenuto sempre più successo ed è diventato punto di riferimento per il capoluogo campano. Ma l'imprenditore di tale ditta, Maurizio Marinella, non è solo un imprenditore. Egli, infatti, è molto attivo anche a livello politico. A ogni elezione il suo nome viene tirato in ballo per una candidatura presa nella società civile. Durante l'intervista al quotidiano di Napoli gli è stato chiesto cosa pensasse della campagna elettorale ormai agli sgoccioli: "E' una gara ancora incerta. Credo che la maggior parte dei voti si divideranno tra Luigi de Magistris e Gianni Lettieri".

Il motivo di questa affermazione è la motivazione che l'imprenditore ha visto nei due candidati alle elezioni amministrative.

Pubblicità

Ha parlato anche degli altri candidati, Valeria Valente e Matteo Brambilla. In merito alla prima ha detto: "Mi ha fatto una buona impressione e, nonostante il suo iniziale svantaggio dovuto alla poca conoscenza da parte degli elettori nei suoi confronti, credo riesca a recuperare". Per quanto riguarda il Cinque Stelle, Brambilla: "Sarà anche una persona preparata, ma non riesco proprio ad appassionarmi al Movimento Cinque Stelle. Non riesco a capire se abbiano buone capacità amministrative".

Marinella afferma: "All'inizio ho attaccato de Magistris"

"All'inizio del suo mandato ho attaccato molte volte de Magistris. Ora c'è un rapporto più sereno tra di noi", questo quanto affermato dall'imprenditore napoletano. Ha, però, dichiarato che uno degli atteggiamenti più fastidiosi mostrati dal politico ed ex magistrato italiano, sono stati i toni volgari utilizzati nel comizio per attaccare Renzi.

Come dovrebbe essere Napoli

"Napoli è una città molto importante. Vorrei si riprendesse anche se ultimamente è piena di turisti che all'apparenza sembrano molto soddisfatti", con quanto detto, Marinella, cerca di dare un po' di consigli al prossimo sindaco di Napoli sul come gestire e migliorare la città.

Pubblicità

Secondo lui, occorre impegnarsi a cambiare la mentalità degli stessi cittadini napoletani e non solo a parole. "Ci vorrebbe un po' più di pulizia. Napoli è un brand eccezionale, ma lo stiamo distruggendo con le immagini dei rifiuti, con la Terra dei Fuochi e con la serie Gomorra".  #Politica Napoli