A circa tre settimane dall'insediamento a Roma del neosindaco del M5S, Virginia Raggi, la costituzione della giunta romana, sembrerebbe essere ancora un miraggio. La scelta del neo sindaco per la carica di vice-gabinetto, sarebbe caduta su Raffaele Marra. La scelta avrebbe fatto trasalire il Direttorio dei Cinquestelle e lo stesso Beppe Grillo, il quale, con una telefonata alla Raggi, le avrebbe intimato di togliere l'incarico a Marra, in quanto secondo il Movimento, sarebbe stata figura troppo vicina all'ex sindaco capitolino Gianni Alemanno, nella cui giunta, ricoprì il ruolo di direttore dell'Ufficio Extradipartimentale delle politiche abitative.

Pubblicità
Pubblicità

Marra si difende, dichiara di essere stato proprio lui, durante il periodo alemanniano, a presentare delle denunce in merito a scorrettezze da lui notate negli atti comunali e di essere proprio per questo uscito dalla giunta alemanniana nel 2010. -Sono un dirigente, un professionista-, dichiara Marra, -non sono mai stato alemanniano-. Ma i Cinquestelle non mollano, ed intimano a Raggi di sollevarlo dall'incarico.

Ma all'orizzonte, spunta forse un'altra bocciatura in merito alle scelte della Raggi per la giunta romana. Il neo sindaco avrebbe scelto Daniele Frongia, come capo-Gabinetto e vice-sindaco, ma secondo i dettami della legge Severino, approvata sotto il governo Monti, sarebbe impedito alla firma degli atti comunali. La legge infatti, prevede che chi abbia assunto nell'anno precedente incarichi in una giunta, non possa l'anno successivo assumere incarichi dirigenziali.

Pubblicità

Forse per lui potrebbe farsi strada l'ipotesi della carica di assessore al patrimonio immobiliare.

Due brucianti sconfitte per Virginia Raggi, la quale, nonostante abbia già incassato due colpi bassi dal Direttorio del suo Movimento, ostenta sicurezza, oltre ad aver dichiarato che non saranno certo le bocciature di Marra e Frongia a gettare nello scompiglio la costituzione della giunta romana. Sembrava imminente, a pochi giorni dall'elezione dal neo sindaco romano, l'annuncio dei nominativi componenti la giunta capitolina, ma, Virginia Raggi, avrebbe annunciato, dopo il trambusto di questi giorni, che la giunta capitolina, sarà pronta ed annunciata entro il prossimo sette luglio. #Politica Roma