Nuove, lussuose e luccicanti. Sono tredici le auto blu che il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha previsto per i suoi Consiglieri politici. Con un nuovo regolamento presentato dalla Giunta regionale, il Governatore campano ha esteso l’utilizzo di vetture con autista a tredici figure consultive. Domani se ne dovrebbe discutere in Consiglio Regionale anche se il condizionale è d’obbligo visto che il confronto sull'argomento, calendarizzato già nella precedente seduta, è stato già una volta rimandando per assenza di numero legale.

Le posizioni di Fi e M5s

La disputa si annuncia infuocata anche perché il nuovo Regolamento proposto dal presidente De Luca risulta in netto contrasto con la legge bipartisan “Campania Zero” che aveva fatto della Campania la prima regione «deautobluizzata» d'Italia.

Pubblicità
Pubblicità

La legge, votata all'unanimità dal precedente Consiglio Regionale e proposta dall'ex Governatore Stefano Caldoro, consentiva l’uso dell’auto di servizio soltanto ai presidenti della giunta regionale e del Consiglio.

Siamo alla resa dei conti. "Domani -annuncia Armando Cesaro, capogruppo regionale di Forza Italia- in aula torneremo a riproporre la modifica del regolamento per cancellare il privilegio delle auto blu con autista ai Consiglieri politici del presidente Vincenzo De Luca. Lo stesso Presidente della Campania De Luca, appena insediatosi aveva annunciato la vendita delle auto blu e lo stop al parassitismo. A un anno di distanza nessun atto concreto. Anzi, l’esatto contrario”.

Pubblicità

Anche il Movimento Cinque Stelle si prepara alla battaglia e il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, ha già commentato la vicenda sul blog di Beppe Grillo tacciando il provvedimento del Governatore della Campania come uno dei “soliti odiosi privilegi della politica che si prende gioco dei cittadini” e  rimarcato la sua diversità prendendo ad esempio gli atti del sindaco di Roma, Virginia Raggi . “Io stesso -ha aggiunto il vicepresidente della Camera- ne avrei a norma di legge diritto, ma ho deciso sin dall'inizio di rinunciare all'auto blu”. 

Il Decreto del Governo 

 Il Provvedimento di De Luca è in contrasto anche con il Decreto del #Governo che punta a ricondurre l’esercizio delle funzioni istituzionali in un alveo di normalità e sobrietà. Con uno dei suoi primi provvedimenti da Premier, Renzi ha messo in vendita 151 auto blu su e-bay per dare un segnale forte contro gli sprechi. Con Decreto del 25 settembre 2014 ne ha disciplinato gli obblighi per gli Enti centrali e locali.

Pubblicità

Per quanto riguarda le Regioni, inoltre, è attualmente in vigore una accordo che prevede che entro il 31 dicembre 2016 sia operata una riduzione delle vetture di servizio con autista, per il trasporto di persone, in misura pari al 25%.

Quindi, non resta che attendere ancora 24 ore per verificare il numero legale in Consiglio Regionale della Campania e poi qualche mese per vedere applicate le sanzioni previste dal Decreto Renzi per gli Enti non in linea con i tagli richiesti dal Governo.

  #Politica Napoli #DeLuca