Un'estate di fuoco per il Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini. Non sono passati nemmeno dieci giorni da quando Matteo Salvini, durante un comizio, l'ha paragonata ad una bambola gonfiabile dicendo tutto contento: "C'è una sosia della Boldrini, qua sul palco". Ovviamente non poche polemiche si sono scatenate dopo questa affermazione, ma a quanto pare per la Boldrini, finita spesso nel mirino dei leghisti, gli attacchi non sono ancora finiti e questa volta si tratterebbe addirittura di minacce.

"Va eliminata fisicamente"

Parole pesanti quelle uscite dalla tastiera di Monica Bars, la consigliera comunale leghista, che nei giorni scorsi ha commentato aspramente sul social di Facebook un articolo che parlava dell'onorevole.

Pubblicità
Pubblicità

La reazione della Bars sarebbe stata scatenata dalle affermazioni fatte dalla Boldrini riguardo il discorso Turchia. Il modo in cui il Presidente della Camera risolverebbe l'emergenza sanitaria in Turchia e il fatto che parli di aprire le porte ai turchi che scappano dall'oppressione del Governo di Erdogan, alla Bars proprio non sono andate giù. Tanto da portarla a scrivere una frase che le sta dando non pochi problemi.

La polemica e le parole dell'avvocato

La "minaccia" è stata scritta dalla consigliera del Carroccio il 22 di luglio ma solo sabato 30 cinque deputati del #Pd avrebbero esposto la questione ad Alfano presentando un'interrogazione parlamentare, chiedendogli appunto se non ritenesse utile intervenire. Interpretata da molti come un'istigazione alla violenza ha visto necessario l'intervento di Pierpaolo Allegrini, avvocato difensore di Monica Bars.

Pubblicità

Il legale ha cercato di chiarire la situazione della sua cliente affermando che le parole scritte erano, ovviamente, da intendersi come riferimento al ruolo politico della Boldrini e niente di più. Le critiche nei confronti della Bars sono arrivate anche da Gianluca Forcolin, sindaco leghista di Musile e vicepresidente della Regione Veneto, che ha voluto prendere le distanze dalle affermazioni fatte dalla donna, anche se non nega che la Boldrini dovrebbe cercare di essere più equilibrata sul delicato tema dell'immigrazione. #Governo #Lega Nord