E approdato alla Camera il disegno di legalizzazione della cannabis, mentre l'ONU ha diffuso i dati mondiali riguardo la diffusione delle cosiddette droghe leggere. Da ciò che è pervenuto, sembra che tale business sia in costante crescita.

Cannabis: tutto rimandato a Settembre

Walter Verini è il capogruppo del Partito Democratico in commissione Giustizia. Durante un'intervista riguardo la questione cannabis, il politico ha dichiarato che oggi, 25 Luglio 2016, è iniziato un dibattito senza ipocrisie, ma il voto finale ci sarà il prossimo Settembre. Stamani infatti, il disegno di legge sulla legalizzazione della cannabis è approdato in Aula a Montecitorio ed è stata subito polemica.

Pubblicità
Pubblicità

Ben 221 parlamentari hanno sostenuto il testo presentato da Roberto Giachetti. Esso contiene varie disposizioni riguardo la legalizzazione, la coltivazione, la lavorazione e la vendita della cannabis  e derivati. 

L'intervista a Della Vedova

Durante una conferenza stampa, il senatore Benedetto Della Vedova ha detto la sua riguardo la legalizzazione della cannabis. Il problema, secondo il sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri, non è più se la cannabis verrà legalizzata, bensì quando e come. Della Vedova ha ovviamente citato gli opportuni controlli nei confronti dei minori riguardo il consumo delle droghe leggere, così come forze di polizia che si occupino di reati molto più gravi dal punto di vista sociale. L'approdo del ddl per la legalizzazione della cannabis, è stato salutato dal senatore come un "passo storico". 

Saviano: la legalizzazione ha i suoi vantaggi

Secondo lo scrittore Roberto Saviano, conosciuto dai più per il suo best-seller Gomorra, la legalizzazione della cannabis avrebbe vari vantaggi.

Pubblicità

E' d'uopo chiarire che sarà legalizzato il possesso di "modiche quantità" di tale sostanza, così come la coltivazione per uso personale, la lavorazione e la vendita regolamentata. Tornando ai probabili vantaggi, Saviano ha fatto notare come, nel caso in cui si applicasse alla cannabis la stessa tassa del tabacco, il nostro stato incasserebbe (in teoria) tra i 6 e gli 8.7 miliardi di di euro. Lo stato del Colorado, per esempio, tramite la legalizzazione delle droghe leggere, sta godendo di numerosi benefici fiscali e non solo! Lo scorso anno il business di una droga leggera come la marijuana, è divenuto uno dei più redditizi negli gli USA. Siamo di fronte ad una nuova, possibile realtà professionale in Italia? Solo il tempo saprà dircelo.  #Governo