Nel nostro ultimo sondaggio abbiamo mostrato le nuove proiezioni riguardanti l'attuale scenario politico nazionale ad opera dell'Istituto Piepoli. Oggi aggiorniamo i lettori con un confronto in arrivo da Demos&Pi e Demetra, che ha condotto un nuovo sondaggio destinato ai lettori del quotidiano "La Repubblica". Per quanto concerne il metodo di raccolta delle informazioni vi ricordiamo che la ricerca è stata realizzata basandosi sul mixed mode CATI-CAMI, coinvolgendo una platea composta da 1012 persone e scelta affinché risultasse rappresentativa degli italiani per sesso, età, lavoro e ubicazione di residenza. Mentre in merito al tema del possibile margine di errore nella rappresentatività dei dati, evidenziamo che rispetto ai risultati che leggerete di seguito il fattore è stimato attorno al +/- 3,1%.

Pubblicità
Pubblicità

Fatta questa premessa di metodo, passiamo subito ad analizzare i risultati e le proiezioni del nuovo sondaggio.

Intenzioni di voto alla Camera dei Deputati e possibile stime elettorali per i ballottaggi

Partiamo dalle stime elettorali riguardanti le elezioni politiche. È stato posto agli intervistati il seguente quesito: "se oggi ci fossero le #Elezioni politiche nazionali, Lei quale partito voterebbe alla Camera?" Il 32,3% ha risposto M5S, il 30,2% PD, l'11,8% Lega Nord e l'11.5% Forza Italia. Troviamo poi Sinistra Italiana, Sel e altri di sinistra al 5,4%. Fratelli d'Italia e AN al 2,7%, NCD più UDC al 2,5% e infine gli altri partiti al 3,6%. Per quanto concerne le stime ad un possibile ballottaggio, tra PD e M5S vediamo prevalere i secondi con il 54,7%. Tra PD e una lista di Centro Destra vediamo invece i primi al 50,8%.

Pubblicità

Tra 5S e Centro destra vediamo i primi vincere con il 59,3% dei voti. Infine, riguardo il giudizio degli italiani sul #Governo Renzi, il 42% ha detto che in questo momento darebbe un voto uguale o superiore a 6 in una scalda da 1 a 10.

Caso Brexit ed euro: le opinioni degli italiani 

In merito al tema del Brexit, è stato chiesto agli italiani di esprimere quale effetto si avrà sull'Italia e sul Regno Unito. Nel primo caso, il 48% ha stimato conseguenze molto negative, il 27% nessuna conseguenza, il 13% non sa o non risponde, il 12% è invece molto positivo. Riguardo invece il Regno Unito, il 56% è molto negativo, il 13% crede non ci sarà nessun effetto e la stessa soglia percentuale di persone non si è espressa o non sa rispondere, mentre il 18% pensa ci sarà un effetto molto positivo. Se ci fosse un ITEXIT, il 66% voterebbe per rimanere nell'Unione Europea, il 26% per lasciarla e l'8% non sa o non risponde. Infine, per quanto concerne l'euro, per il 52% sta creando qualche complicazione, ma è necessario all'Europa, per il 32% comporta solo complicazioni e deve essere abbandonato, per l'11% ha prodotto e produrrà solo vantaggi, mentre il 5% non sa o preferisce non rispondere al quesito.

Pubblicità

E voi, quale opinione avete maturato in merito ai quesiti che vi abbiamo appena esposto? Se lo desiderate potete condividere le vostre opinioni al riguardo aggiungendo un nuovo commento nel sito, mentre per ricevere le prossime notizie di aggiornamento sulla politica vi ricordiamo di utilizzare la comoda funzione "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo. #Sondaggi politici