Arrivano importanti novità dai sondaggi in merito alla sfida presidenziale tra Donald Trump ed Hilary Clinton. Secondo un nuovo studio reso pubblico dal noto canale televisivo CNN, il magnate statunitense avrebbe sorpassato la rivale nelle preferenze degli elettori, con una percentuale di favore del 48% contro il 45% della controparte democratica. La misurazione sarebbe stata redatta una volta finita la Convention repubblicana di Cleveland, pertanto i voti sarebbero arrivati sull'onda emotiva del discorso di Trump. Nonostante ciò, la CNN non è l'unica fonte ad aver attribuito una possibile posizione di forza da parte dell'imprenditore. Un dato che ha del sorprendente visto che fino a pochi mesi fa la sua nomination non poteva essere data per certa nemmeno all'interno dello stesso partito repubblicano, anche perché il carattere eccentrico ed estroverso del candidato aveva creato non pochi dubbi sulla sua affidabilità come nuovo Presidente degli Stati Uniti.

Pubblicità
Pubblicità

Sondaggi politici per la casa bianca, ecco le altre rilevazioni in corso

Stante la situazione appena descritta, il ribaltone sarebbe ormai un dato acquisito secondo diversi sondaggisti. Oltre al possibile esito reso pubblico dalla CNN circola in queste ore una proiezione elaborata dall'esperto di statistiche Nate Silver, il quale ha sempre dato la Clinton in vantaggio con il 70% delle probabilità di vittoria, contro quelle di Trump ferme ad appena il 30%. Ribaltando ogni previsione iniziale, il sentiment registrato nelle ultime ore si è modificato profondamente, avvicinando le posizioni dei due contenenti. Oggi Silver vede la Clinton con un vantaggio statistico di appena 57,5 punti percentuali contro il 42,5% di Trump, un recupero che se fosse confermato avrebbe dell'incredibile e che non manca di sorprendere anche i commentatori più esperti.

Pubblicità

Del resto, le proiezioni appena esposte non fanno che certificare quanto sia difficile avanzare delle ipotesi credibili a pochi mesi dalla chiamata alle urne degli elettori. Quello che succederà nei prossimi mesi è ora nelle mani dei singoli candidati, ma l'unica certezza è che il confronto sarà serrato, visto che nessun candidato può finora affermare con certezza di avere la vittoria in tasca.

E voi, cosa pensate delle nuove proiezioni in merito alle prossime elezioni Presidenziali Usa? Fateci conoscere la vostra opinione al riguardo aggiungendo un nuovo commento nel sito, mentre per ricevere le ultime notizie di aggiornamento sulla situazione politica potete utilizzare la comoda funzione "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo. #Elezioni politiche #Sondaggi politici #Esteri