Torna di attualità l'argomento #amnistia e #indulto. Il 1, 2 e 3 settembre si terrà il 40° congresso del Partito Radicale. La scelta della location non è casuale. I Radicali infatti saranno di scena nel carcere romano di Rebibbia. Il luogo del carcere rimanda subito ad una delle lotte più importanti che il partito del compianto Marco Pannella sta portando avanti da anni. Amnistia e indulto appunto e più in generale il rispetto dei diritti dell'uomo. Fa specie che nel XXI secolo tali tematiche siano così importanti ma tant'è. 

Quasi certo il riferimento ad amnistia e indulto nel congresso di inizio settembre

Una nuova stagione di lotta sta per iniziare.

Pubblicità
Pubblicità

A Ventotene si è avuta soltanto una breve anteprima di quello che sarà il refrain politico del Partito Radicale. I tempi sono maturi. Nonostante la cornice attuale sia desolante. I lavori in Parlamento sono fermi. Parlare di cambiamenti sotto il sole d'agosto, tra l'altro, era difficile pensarlo e crederlo. Qualcosa però deve cambiare. Quasi come se fosse un'ossessione. O per meglio dire, un'imposizione morale. Magari realizzando uno degli ultimi desideri del leader che oggi non c'è più. Le ultime notizie su amnistia e indulto aggiornate ad oggi 29 agosto ci riportano alla realtà del 40° Congresso ed in particolar modo ad una presenza piuttosto significativa, quella del ministro della Giustizia Andrea Orlando. In passato Radicali e ministro si trovarono spesso in posizioni opposte. Quasi impossibile trovare un punto in comune.

Pubblicità

I saluti istituzionali del ministro, previsti nella tre giorni a Rebibbia dei Radicali, rappresentano, da questo punto di vista, un passo in avanti. Rita Bernardini avrà modo, ne siamo certi, di richiamare l'attenzione a quello che è un problema storico e chiederà lumi sulla sorte dei provvedimenti a favore di amnistia e indulto. Verranno sepolti, destino comune a tante proposte, nelle segrete del Parlamento oppure vivranno di luce propria, fino ad un loro arrivo sul piano fisico della realtà?

Le date del congresso sono state ufficializzate durante la manifestazione a Ventotene, proprio nel corso del vertice trilaterale Italia, Germania e Francia con protagonisti Renzi, Merkel e Hollande. Istituzionalmente si discuteva di un'Europa diversa. I Radicali invece chiedono una nuova Europa. Nello specifico la nascita degli Stati Uniti d'Europa. Un governo federale anziché una Europa di governi. Senza dimenticare il problema delle carceri, che tanto sta a cuore degli esponenti Radicali.