Ignazio Marino, ex sindaco di Roma, non è molto soddisfatto dell'operato di Virginia Raggi, nuovo sindaco di Roma. Nulla è cambiato, secondo lui, sul fronte dell'abusivismo e della legalità poiché nella 'città eterna' si vedono ancora molti ambulanti abusivi.

Ignazio Marino stupito dalla Muraro

Marino ha sottolineato che, dopo le sue dimissioni, a Roma è cresciuto il numero dei venditori abusivi. Ciò è insopportabile ma la Raggi non ha fatto nulla, finora, per arginare la problematica. Sono passati 2 mesi circa dall'approdo di Virginia Raggi al Campidoglio; 2 mesi tra "luci ed ombre" secondo l'ex sindaco Marino. Questo, comunque, è lieto del ripensamento della Raggi riguardo alla pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali: "Apprezzo la rapida retromarcia sulla pessima decisione di riaprirli al traffico".

Pubblicità
Pubblicità

Marino teme che a Roma tornino a comandare quei personaggi che hanno lucrato sulle spalle dei cittadini ed hanno danneggiato la città. Il chirurgo si è detto stupito per la decisione dell'assessore Muraro di aprire nuovamente l'impianto di Rocca Cencia. Si tratta di un impianto che faceva entrare nelle tasche della stessa persona 175.000 euro al giorno: "Questa la chiamo un'esemplare continuità con i 50 anni trascorsi tra il 1963 e il 2013".  

Tanti ostacoli al buon governo di Roma

È arrivata dunque la parziale bocciatura di Ignazio Marino dei primi mesi dell'amministrazione Raggi. Il 'marziano' spera comunque che a breve possa ricredersi e venga sorpreso dal sindaco grillino. L'ex sindaco di Roma, negli ultimi tempi, si è tolto molti sassolini dalle scarpe ed ha pubblicato il libro "Un marziano a Roma".

Pubblicità

Con tale volume Marino ha voluto sottolineare le tante problematiche presenti a Roma, ostacoli che impediscono di governare bene la città. 

Nonostante le stoccate ricevute, Marino è lieto di aver potuto amministrare Roma per 28 mesi, centrando obiettivi mai perseguiti da nessuno, come la chiusura della più grande discarica del mondo. Adesso l'ex sindaco teme che partiti "voraci", sia di destra che di sinistra, tornino a salassare Roma e i suoi cittadini.  #Politica Roma