Si è conclusa nella sera di questa domenica 7 agosto la Festa dell'Unità regionale della Toscana, una kermesse svoltasi a Pistoia (precisamente nella frazione di Santomato) iniziata la scorso 15 luglio e che ha visto in queste tre settimane numerosi ospiti di livello nazionale del Partito Democratico. Sul palco pistoiese di sono infatti alternati dalla ministra dell'Istruzione Stefania Giannini, a quello della Cultura Dario Franceschini, dalla vicesegretaria nazionale Debora Serracchiani al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, dall'ex segretario Pierluigi Bersani fino appunto alla ministra delle Riforme #Maria Elena Boschi, la quale aveva il compito di chiudere la festa, che aveva come titolo "La Toscana che dice sì".

Pubblicità
Pubblicità

La contestazione a Maria Elena Boschi da parte dei risparmiatori di Banca Etruria

Ma la serata finale della festa regionale ha avuto dei momenti di tensione. Infatti la ministra delle Riforme Maria Elena Boschi è stata contestata durante il suo discorso da parte di un gruppo di persone, che molto probabilmente erano risparmiatori di Banca Etruria, i quali hanno urlato sventolando cartelli per protestare contro il decreto "salva banche". La contestazione è andata avanti pochi minuti, dal momento che i contestatori sono stati allontanati da parte del servizio di sicurezza e delle forze dell'ordine.

Il dibattito sul referendum costituzionale è poi andato avanti, anche se la Boschi ha voluto rispondere a chi protestava affermando: "Chi contesta è qui perché non sa dove altro poter andare. Le Feste dell'Unità dimostrano di essere una grande ricchezza, dato che non ci sono altri partiti che hanno occasioni come queste. Noi difendiamo la Costituzione, che permette anche a loro di protestare: possono fischiare quanto vogliono ma non fermeranno il nostro dibattito".

Per quanto riguarda le Festa dell'Unità toscane in queste ultime settimane è già il secondo caso di contestazione.

Pubblicità

La prima, che è più opportuno definire "aggressione", era avvenuta lo scorso 28 luglio a San Miniato (provincia di Pisa), dove il presidente della Regione Enrico Rossi venne colpito da un secchio di letame da parte di un allevatore. #Festa dell'Unità #Pd