Dal 1 al 4 settembre a Pescara il partito Sinistra Italiana aprirà “Sprint. Nuove energie per la #Sinistra Italiana”, la prima festa nazionale.

Ci saranno quattro giorni di seminari, dibattiti e presentazioni di libri per dare inizio ad una stagione politica che i dirigenti del nuovo partito sentono come cruciale. Da notare per esempio il workshop dal titolo “Guerra, terrorismo e fondamentalismo: come uscire dall’incubo” con Elettra Deiana (Sinistra Italiana), i deputati Carlo Galli e Michele Piras. Di particolare interesse va segnalato anche l’incontro dal titolo: “Danno i numeri! come cambia il mercato del lavoro in Italia” con Giorgio Airaudo (deputato), Michele De Palma (FIOM), Marta Fana (ricercatrice), Claudio Grassi (Esecutivo Nazionale Sinistra Italiana).

Pubblicità
Pubblicità

Entrambi questi incontri ci saranno nel pomeriggio del primo giorno.

E sempre il giorno 1 settembre nella live area avrà luogo il dibattito dal tema “Dalla Brexit al social compact” con Enzo Moavero Milanesi (giurista, già ministro per gli Affari Europei), Stefano Fassina (Sinistra Italiana) Luca Visentini (Confederazione europea dei sindacati) coordinato da Monica De Sisto, vice presidente Fairwatch. Il programma della festa è molto ricco e comprende anche la partecipazione di gruppi musicali di tendenza come: #COEZ  autore del più originale crossover tra rap e canzone d’autore che ci sia attualmente in Italia. Il suo disco “Niente che non va”, uscito il 4 settembre 2015 per Carosello Records, è entrato direttamente al 2° posto della classifica degli album più venduti.

Pubblicità

Inoltre va sottolineata la presenza di DUB FX in concerto. Questo cantante è  nato a Melbourne, in Australia. In gran parte sconosciuto nel suo paese d’origine, ha iniziato ad esibirsi per strada in giro per il mondo, in ben 40 paesi, facendosi in breve conoscere grazie alla rete. Altro artista interessante che si esibirà è MURUBUTU, al secolo Alessio Mariani, nato a Reggio Emilia.

 All’apertura della stagione politica il nuovo partito dovrà affrontare la campagna il referendum costituzionale dell’autunno proponendo il No con cui vuole portare dalla propria parte il paese. Tale posizione, contraria a quella del Governo di Matteo Renzi,  risulta essere per il nuovo partito di Sinistra la condicio sine qua non da cui partire per difendere i diritti garantiti dalla prima parte della Costituzione e messi in pericolo dalla globalizzazione sfrenata. Per tale motivo un ampio spazio della Festa di SI sarà dedicato anche ai temi sociali, dal reddito alle pensioni agli investimenti necessari nel settore dell’istruzione e della conoscenza. Durante la Festa di Sinistra Italiana si discuteranno i grandi temi dell'attualità contemporanea a partire dal clima e dalle libertà . Non mancherà, inoltre,  uno sguardo critico approfondito sul terrorismo e la guerra che macchiano di sangue innocente  la realtà attuale. #Fassina