Accreditare le famiglie o accreditare le strutture fornitrici del servizio? Si tratta di un antico dilemma legato alla gestione della #Pubblica Amministrazione. Questione scoppiata in questi giorni a Solarino , in provincia di Siracusa, a proposito dell'idea dell'Amministrazione comunale di erogare ai cittadini più indigenti della comunità - un elenco di circa duecento nominativi - la cosiddetta 'Tessera del pane', che permette un risparmio su un bene di prima necessità, rivolgendosi all'attività di impresa cui l'Amministrazione comunale ha dato l'opportunità di erogare questo servizio, vale a dire il panificio di via Sortino. L'iniziativa ha fatto scattare la protesta del consigliere comunale di opposizione Pippo Carpinteri, che abbiamo ascoltato telefonicamente in questi giorni.

Pubblicità
Pubblicità

'Le famiglie abbiano diritto di ampia scelta'

"Ho chiesto più volte i documenti relativi a questa iniziativa - afferma Carpinteri - ma fino ad oggi non mi sono stati consegnati, ledendo il mio diritto di accesso agli atti. Non ho ritenuto giusto che un solo fornaio di Solarino fosse accreditato , determinando la conseguenza che duecento persone abbiano giustamente scelto quell'attività, senza che l'Amministrazione abbia verificato se anche gli altri volessero aderire all'iniziativa. Ho chiesto in aula spiegazioni e mi fu detto che c'erano state due convocazioni dei fornai a cui non si era presentato nessuno ma non c'è traccia di queste convocazioni. Invece, questa settimana, dopo le mie proteste, c'è stata una prima convocazione di tutti i fornai. Io credo che l'Amministrazione comunale debba chiedere scusa a queste attività e procedere accreditando tutte quelle che vogliano aderire, in maniera che il cittadino possa scegliere liberamente dove andare, ivi compresa l'attività già accreditata".

Pubblicità

Trasparenza e uguaglianza

Anche il consigliere comunale Michele Gianni interviene sull'argomento : "Ci auguriamo che l'Amministrazione risolva questo pasticcio, restituendo trasparenza e uguaglianza di trattamento all'iniziativa che, di per sé potrebbe essere meritoria. Ci auguriamo che all'opposizione venga fornita la documentazione, perché ci spetta di diritto".  #Crisi economica