#amnistia e #indulto, i radicali italiani pronti per la manifestazione nazionale in programma il 6 novembre prossimo a Roma in ricordo di Marco Pannella. Diverse le associazioni e le delegazioni radicali di varie regioni italiane pronte a scendere in piazza a Roma  per sollecitare l'approvazione di indulto e amnistia contro il sovraffollamento carceri che, nonostante i miglioramenti registrati negli ultimi mesi in termini di riduzione della popolazione carceraria, continua a creare disagi e problemi nella gran parte di istituti penitenziari italiani.

Marcia per amnistia e indulto in nome di Marco Pannella

Nel frattempo, restano impantanate in commissione Giustizia al Senato della Repubblica le quattro proposte di legge per la concessione di amnistia e indulto a molti, ma non a tutti, i detenuti.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo quanto previsto dai quattro ddl incardinati a Palazzo Madama, infatti, verrebbero esclusi da misure di clemenza detenuti che si sono resi responsabili di reati legati a mafia e terrorismo, ma anche omicidi e abusi su minori. Oltre ai 4 ddl in commissione Giustizia al Senato, si attende la calendarizzazione della discussione generale del ddl costituzionale a prima firma di Luigi Manconi che propone di rendere più semplice l'approvazione di amnistia e indulto, concedendo tale potere solo alla Camera e non più anche al Senato.

Carceri, il 6 novembre radicali a Roma per ddl di clemenza

Ma è prevedibile che su questo fronte si attenda l'esito del referendum costituzionale del quale ancora deve essere stabilita la data. Intanto, la delegazione calabrese dei radicali annuncia la propria partecipazione alla marcia per l'amnistia e l'indulto del 6 novembre a Roma in nome delle battaglie di Marco Pannella che "con i suoi numerosi digiuni - viene sottolineato in una nota dei radicali calabresi - ha costantemente voluto richiamare l'attenzione delle istituzioni sulla la necessità e l'urgenza di un'amnistia - viene sottolineato nella nota - quale primo passo per affrontare la crisi della giustizia, e il ripristino della legalità nelle carceri, quale riforma strutturale da cui ripartire".

Pubblicità

Questi i primi appelli dei radicali in ricordo di Pannella in vista della marcia per l'amnistia e l'indulto che si terrà nella Capitale il prossimo 6 novembre.