Neanche il tempo di finire i festeggiamenti per i 40 anni di Francesco Totti, che è subito l'ora di iniziare le danze per gli 80 anni di Silvio #berlusconi. Il Cavaliere, così chiamato da Gianni Brera nel lontano 1977 (quando il presidente della Repubblica gli conferì la nomina di Cavaliere del Lavoro), nasce a Milano nel 1936, vive un'infanzia sostanzialmente felice e si laurea con lode in Giurisprudenza con una tesi in Diritto Commerciale.

EDILIZIA: Il primo Berlusconi è un imprenditore attivo nel campo dell'edilizia. Nel 1961 fonda la Cantieri Riuniti Milanesi, seguita due anni dopo dalla Edilnord Sas e nel 1964 apre un cantiere a Brugherio per edificare un complesso urbano da 4000 abitanti.

Pubblicità
Pubblicità

Nel 1973 invece fonda la ItalCantieri e ne diviene presidente, grazie anche ai capitali di due fiduciarie svizzere. L'anno successivo a Roma nasce l'Immobiliare San Martino, che verrà amministrata dal suo amico d'università Marcello Dell'Utri. Nel gennaio del 1978, la Edilnord e l'Immobiliare San Martino si fondono nella Milano 2 Spa, che in poco tempo riuscì a prendere il monopolio dell'edilizia meneghina. 

TELEVISIONE: Ormai leader del panorama edilizio italiano, Silvio Berlusconi nel 1978 rileva Telemilano, una piccola emittente tv via cavo, a cui viene dato il nome di Canale 5. Nello stesso anno, per non disperdere energie e consolidare la sua posizione, fonda il gruppo Fininvest per coordinare e gestire meglio tutte le sue attività. Approfittando del vuoto legislativo, ottiene dalla Rai il permesso per utilizzare il Satellite e inizia a trasmettere in diretta in Lombardia e poi su scala nazionale (vietato dalla legge).

Pubblicità

Nel 1982 acquista Italia 1 e due anni dopo Rete 4. I giudici tentarono di oscurare le reti di Berlusconi, ma intervenne Bettino Craxi che attraverso un decreto "legalizzò" la situazione Fininvest.

#Milan: Nel 1986, un rampante Berlusconi acquista l'Associazione Calcio Milan, di cui rimane presidente fino al 2004 (per la legge sul conflitto d'interessi). Una scelta azzeccata, perché Silvio Berlusconi è il presidente più vincente della storia del calcio con 28 trofei in 30 anni. 8 scudetti, 5 volte Campione d'Europa, 3 volte Campione del Mondo, 6 Supercoppe Italiane, 5 Supercoppe Europee e una Coppa Italia. 

POLITICA: Nel 1993, Berlusconi decide di scendere in politica per un "nuovo miracolo italiano" e dà vita a #Forza Italia. Silvio Berlusconi è stato 4 volte Presidente del Consiglio e ad oggi è stato l'ultimo presidente ad essere "eletto" dai cittadini. La sua carriera politica è fatta di luci e ombre; a coloro che esaltano la sua verve in politica estera, l'opposizione ha sempre contrapposto svariate "leggi ad personam".

Pubblicità

La condanna nel processo Mediaset del 2014 (uno dei tanti a suo carico) sancisce la "fine" politica di Silvio Berlusconi, che qualche giorno fa ha deciso anche di vendere il Milan a una cordata cinese. Invidia, astio, gelosia, rancore, amore, odio. Berlusconi è una delle persone più potenti d'Italia che ha fatto "discutere" milioni di italiani e i suoi 80 anni, volenti o nolenti, sono anche i nostri.