Duro colpo per il primo ministro tedesco Angela Merkel. Afd ha sorpassato la Cdu nelle elezioni del Meclemburgo (collegio elettorale della cancelliera tedesca). Trionfo inaspettato dei populisti guidati da Frauke Petry che, d'ora in avanti, farà sentire la sua voce. 

I bei tempi sono finiti per Angela Merkel

Bel risultato anche dei socialdemocratici della Spd, che hanno incassato il 30,4% dei voti. La Merkel inizia a tremare davanti ai populisti della Ard, che hanno sempre criticato la sua apertura agli immigrati. In base alle proiezioni diffuse dal Frankfurter Allgemeine Zeitung, comunque, socialdemocratici e cristiano-democratici hanno la maggioranza dei seggi nel Parlamento regionale del Meclemburgo.

Pubblicità
Pubblicità

L'estrema destra esulta, dunque, in Germania, così come i socialdemocratici. Il numero uno dell'Spd, Sigmar Gabriel, ha parlato nelle ultime ore di immigrazione, ricordando che bisogna creare le condizioni per un'ottimale integrazione tra profughi e tedeschi, in modo che quest'ultimi non si sentano discriminati. 

Ovviamente, ha detto la sua anche Frauke Petry, leader di Afd, secondo cui i bei tempi sono finiti per la Merkel, che ha perso non solo a Berlino ma anche nel collegio elettorale del Meclemburgo. La numero uno del partito di estrema destra ha anche stigmatizzato la fallimentare politica sull'immigrazione della cancelliera tedesca. 

Angela Merkel teme il giovane partito anti-profughi

Le elezioni in Meclemburgo-Pomerania hanno permesso di constatare che #Angela Merkel e la Cdu sono in affanno.

Pubblicità

I consensi calano anche, e soprattutto, per la politica sull'immigrazione. La Petry adesso sorride. Negli ultimi mesi la leader di Afd ha parlato e gridato nelle piazze, anche se spesso erano semivuote. A lei, però, non è mai importato niente della scarsa affluenza ai suoi comizi, perché consapevole del detto 'piazze vuote, urne piene'. Aveva ragione, almeno stando ai risultati delle elezioni in Meclemburgo-Pomerania. 

La Merkel, ora, teme l'avanzata di Frauke e del suo giovane partito anti-profughi. Nel corso di un'intervista rilasciata a Repubblica, la Petry ha detto che in Germania il velo integrale va assolutamente vietato perché riconoscersi e guardare il volto delle persone è qualcosa di imprescindibile. #Esteri